Contributo a Fondo Perduto Regione Sicilia PMI

Tutte le informazioni sul bando per l’innovazione tecnologica delle aziende

0
122

Il contributo a fondo perduto regione Sicilia PMI è un progetto d’investimento a sostegno all’avanzamento tecnologico delle imprese attraverso il finanziamento di linee pilota e azioni di validazione precoce dei prodotti e di dimostrazione su larga scala. Scopri se il bando è la soluzione per far crescere il tuo business.

Quali sono i requisiti per accedere al contributo a fondo perduto regione Sicilia PMI

Il bando attivato dalla regione siciliana fa parte del piano operativo regionale FESR 2014-2020. Per presentare la domanda e beneficiare del finanziamento stanziato devi verificare di avere i requisiti richiesti.

Chi sono i potenziali beneficiari?

  • Micro, piccole e medie imprese in forma singola o associata.
  • Micro imprese e PMI con personalità giuridica Rete – Soggetto.
  • Reti di imprese senza personalità giuridica che siano partner di università, organismi di ricerca pubblici e privati o distretti tecnologici regionali.

Quali spese sono finanziabili

Se la tua azienda rientra tra quelle che possono accedere al bando, devi sapere anche quali sono le spese ammesse e riconosciute. Te le riassumo prima di entrare nel dettaglio del bando: consulenze e servizi specialistici, attrezzature e/o macchinari e nuovi processi nell’ambito Innovazione Ricerca e Sviluppo.

Leggi: Smart and Start / Resto al Sud / Imprenditoria Giovanile

Come funziona il bando per la crescita delle imprese siciliane

Il contributo a fondo perduto fino al 100% è una grande opportunità, per questo la Regione ha definito una dotazione finanziaria di € 56.062.268,80. Vediamo le misure di erogazione previste.

Interventi e spese ammissibili

Per ricevere il contributo a fondo perduto regione Sicilia PMI, il tuo progetto dovrà prevedere degli interventi che comprendano lo sviluppo di prototipi e dimostratori o applicazioni di livello industriale nei seguenti ambiti:

  • agroalimentare;
  • economia del mare;
  • energia e scienza della vita;
  • turismo, cultura e beni culturali;
  • smart Cities and communities.

Per la realizzazione di tali interventi sono finanziabili le spese per la strumentazione, per gli immobili, per la ricerca contrattuale e i brevetti. Inoltre sono ammessi i costi per le consulenze funzionali al progetto e quelli per i materiali, le forniture e i prodotti necessari alla realizzazione.

I numeri del bando

Per ciascun progetto sono finanziabili tutte le spese sopraindicate per un valore massimo complessivo di € 4.000,00. Le agevolazioni concesse saranno determinate secondo il seguente piano specifico:

  • il 50 % dei costi ammissibili per la ricerca industriale;
  • 25% dei costi ammissibili per lo sviluppo sperimentale.

Sono previste delle eccezioni che prevedono un’intensità di agevolazione fino all’ 80%. Nel caso si trattasse di Organismi di ricerca che non svolgono prevalentemente attività economica, le spese sono ammesse a finanziamento fino al 100%.

La domanda di partecipazione

Hai tempo fino a giovedì 28 settembre 2017 per compilare la tua richiesta attraverso il portale dedicato. Le agevolazioni saranno concesse sulla base di una procedura valutativa a graduatoria ai sensi dell’Art. 25 del Regolamento 651/2014. Se vuoi leggere il testo integrale del bando, puoi scaricarlo direttamente dal sito internet Euro Info Sicilia.

Per dubbi o per maggiori informazioni, scrivici la tua richiesta nei commenti.

Sommario
Artcolo
Finanziamenti regione Sicilia
Descrizione
Finanziamenti regione Sicilia il bando per le Pmi siciliane
Autore
Pubbicato da:
Incentivimpresa

RISPONDI

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome