Bando Legge 297/99: Incentivi per supporto agli Spin-off e Innovazione

da | 3 Nov 2023 | Bandi in evidenza | 0 commenti

Regioni Interessate

Bando Nazionale

Chi può partecipare

Piccole e Medie Imprese

Settori Ammessi

Artigianato -Commercio - Cultura -Industria -Servizi -Turismo

Spese Finanziate

Macchinari - Attrezzature - Start-up Impresa

Tipo di Agevolazione

Finanziamento a Fondo Perduto - Fondo di Garanzia

Scadenza bando

Bando di prossima apertura

La Legge 297/99  è stata concepita con l’intento di stimolare la competitività delle imprese italiane, favorendo la ricerca e lo sviluppo di nuove tecnologie e la qualificazione dell’occupazione.

Il focus principale della Legge 297/99 è il sostegno finanziario che si articola in diverse forme: contributi a fondo perduto, finanziamenti a tasso agevolato, garanzie, crediti di imposta e bonus fiscali. Questi strumenti sono pensati per alleggerire il carico finanziario delle imprese che investono in innovazione e per facilitare l’avvio di nuove realtà imprenditoriali ad alto contenuto tecnologico.

I soggetti che possono beneficiare di questi incentivi sono diversi e comprendono imprese industriali e di servizi, imprese di trasporto, imprese artigiane, centri di ricerca autonomi, consorzi e società consortili, università, enti pubblici di ricerca, nonché società di recente costituzione, come gli spin-off universitari. Quest’ultimi rappresentano una delle categorie più interessanti, in quanto sono veicoli attraverso i quali l’innovazione scientifica e tecnologica può trasferirsi dal mondo della ricerca a quello dell’industria, dando vita a prodotti e servizi innovativi.

Per quanto riguarda le spese ammissibili, la legge copre una vasta gamma di costi: dal personale di ricerca alle spese generali, dalle strumentazioni e attrezzature specifiche per la ricerca, ai servizi di consulenza, fino ai beni immateriali come brevetti e licenze. Questo permette alle imprese di pianificare e realizzare progetti di ricerca e sviluppo con una base finanziaria più solida e con meno rischi.

I contributi a fondo perduto sono una delle forme di sostegno più apprezzate, in quanto non richiedono restituzione e possono coprire una parte significativa dei costi di un progetto. I finanziamenti a tasso agevolato, invece, permettono alle imprese di accedere a prestiti con condizioni di interesse favorevoli, riducendo l’impatto degli oneri finanziari sul bilancio aziendale.

I contributi in conto interessi e i crediti di imposta sono ulteriori forme di agevolazione che riducono il costo del denaro e incentivano gli investimenti in attività di ricerca e sviluppo. Le garanzie statali, poi, facilitano l’accesso al credito per le imprese, specialmente per quelle di nuova costituzione o per quelle che operano in settori ad alto rischio tecnologico.

Dai un voto a questo articolo:
[Totale: 2 Media: 3]

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Prenota una consulenzaClicca qui
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.