I contributi a fondo perduto sono risorse finanziarie per il sostegno delle imprese che vogliono iniziare la loro attività ma non hanno i fondi o per quelle che vogliono crescere e hanno bisogno di un aiuto economico.

Questo strumento di finanza agevolata è l’opportunità per realizzare ogni tipo di investimento.

Se hai un chiaro progetto imprenditoriale, questa guida ti darà tutte le informazioni sul funzionamento dei contributi a fondo perduto, le modalità per richiederli e consigli utili per ottenerli più facilmente.

I principali bandi che prevedono contributi a fondo perduto sono gestiti dal MISE.

Scopri come trasformare la tua idea in un’impresa di successo.

Contributi a fondo perduto per imprese che vogliono vincere

Muovere i primi passi tra i bandi pubblici e i diversi contributi a fondo perduto per le imprese non è una cosa facile.

Con questa guida vogliamo semplificarti la vita e darti tutte le indicazioni per poter accedere ai contributi.

Ecco alcune delle domande a cui troverai risposta:

  1. Cosa sono?
  2. A chi si rivolgono e chi li eroga?
  3. Come e quando posso richiederli?
  4. Perché i contributi a fondo perduto sono il trampolino di lancio per il mio business?

Cosa sono i contributi a fondo perduto

Per comprendere al meglio di cosa si sta parlando, è necessario saperne di più su queste risorse economiche per le imprese.

Si tratta di aiuti economici che si concretizzano nella concessione di una somma di denaro per la quale non è prevista la restituzione.

È bene precisare che i soggetti beneficiari dovranno prima dimostrare di aver sostenuto le spese ammesse al contributo fornendo le fatture che ne attestano il pagamento e poi riceveranno il contributo spettante.

Nel bando…

Il testo integrale del provvedimento specifica sempre la tipologia di interventi e spese ammissibili, la forma e l’entità delle agevolazioni.

Inoltre, è sempre indicato a quale tipologia appartiene il contributo a fondo perduto, ovvero se è in conto capitale (1), in conto impianti (2), in conto esercizio (3), in conto interessi (4) o in conto canone (5).

Rispettivamente, gli obiettivi sono:

  1. aumenta il patrimonio dell’impresa;
  2. riduce il costo di acquisto di beni ammortizzabili;
  3. fronteggia i costi di gestione;
  4. riduce il tasso d’interesse applicato sul contratto di accesso al contributo;
  5. abbatte i costi di esercizio relativi al contratto di leasing.

A chi si rivolgono

I potenziali beneficiari sono le imprese, PMI, start up ed aspiranti imprenditori e tra queste, alcune categorie di soggetti vengono riconosciute come prioritarie.

Infatti, il bando specifica sempre a chi si rivolge quello specifico intervento finanziario, indicando le caratteristiche e i requisiti che tali soggetti devono avere.

La maggior parte dei contributi a fondo perduto viene concesso ai neo imprenditori che nelle fasi di avvio necessitano di supporto finanziario ai giovani under 35, alle donne che intendono costruire la propria impresa, alle aree più svantaggiate del territorio nazionale che investendo, contribuiranno allo sviluppo dell’economia locale.

Sto cercando un contributo a fondo perduto per l’imprenditoria femminile, come posso trovare il bando giusto?

Ottimizza il tuo tempo e affidati ai professionisti della finanza agevolata che metteranno a tua disposizione competenze ed esperienza sottoponici il tuo progetti imprenditoriale.

Chi eroga le agevolazioni

I soggetti erogatori sono Enti che si occupano di pubblicare bandi con l’intento di stimolare l’autoimprenditorialità e sostenere lo sviluppo e l’innovazione delle aziende. Solitamente sono:

  • pubblici;
  • europei;
  • statali;
  • regionali

Un esempio molto attivo sul nostro territorio è Invitalia, l’Agenzia Nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo di impresa, istituita dal Ministero dello Sviluppo Economico ù che pubblica e gestisce molti bandi per diversi settori imprenditoriali.

I contributi a fondo perduto più richiesti

Per te una breve presentazione dei bandi di Invitalia che hanno realizzato i progetti di molte imprese, PMI e start up innovative.

Selfiemployment Garanzia Giovani

È la misura finanziaria per i giovani fino a 29 anni che non lavorano, non sono impegnati in percorsi scolastici o formativi e sono iscritti al programma Selfemployment Garanzia Giovani.

Il bando prevede la concessione di un prestito a tasso zero per l’avvio di attività imprenditoriali, finanziando piani di investimento fino a € 50.000.

Smart & Start

Il bando si rivolge alle start up innovative che desiderano avviare o ampliare la loro attività.

L’intervento finanziario Smart and Start Italia riconosce ai beneficiari sia un contributo a fondo perduto, sia un contributo agevolato che consentirà loro di realizzare progetti fino a 1,5 milioni di euro.

Nuove Imprese a Tasso Zero

L’intervento finanziario  Nuove Imprese a Tasso Zero promosso da Invitalia è dedicato ai giovani e alle donne che voglio avviare la loro impresa. Le risorse stanziate saranno erogate sotto forma di contributo a tasso zero, per realizzare progetti fino a 1,5 milioni, con una copertura dell’investimento quasi totale.

Resto al Sud

É il bando che aiuta le imprese nascenti nelle regioni del Mezzogiorno.

Resto al Sud si rivolge ai giovani e prevede la concessione di un contributo a fondo perduto e un contributo agevolato.

Il bando funziona mediante una proceduta a sportello, quindi non prevede una data di scadenza.

Cultura crea

La misura Cultura Crea prevede un contributo agevolato per le imprese operanti nei settori Cultura e Turismo, nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

Tale intervento si propone di sostenere la nascita di nuove iniziative imprenditoriali che puntano alla valorizzazione delle risorse culturali del territorio.

Questi bandi sono attualmente aperti e aspettano solo te! Noi possiamo analizzare le tue esigenze e individuare quello che scriverà il futuro della tua impresa.

Chiedi ora al nostro esperto se puoi partecipare ad uno di questi bandi!

Come accedere ai contributi a fondo perduto

Ecco tutto quello che devi sapere sulle modalità di richiesta delle agevolazioni per la crescita, lo sviluppo e l’internazionalizzazione delle imprese.

Il bando

Il primo consiglio utile per aumentare le tue possibilità di accesso alle agevolazioni è la lettura accurata del bando e la verifica dei requisiti.

All’interno del testo integrale del provvedimento sono presenti molte informazioni utili che ti aiuteranno a capire se è quello più adatto alle tue esigenze.

Ecco un breve elenco di alcune delle sezioni in cui è suddiviso:

  • finalità del bando;
  • soggetti beneficiari;
  • localizzazione degli interventi;
  • tipologie di intervento e spese ammissibili;
  • dotazione finanziaria;
  • numeri e misure del contributo (forma ed entità dell’agevolazione);
  • modalità di presentazione della domanda e scadenza;
  • iter e criteri di valutazione, eventuale graduatoria;
  • disposizioni su vincoli dei beneficiari, liquidazione del contributo.

La domanda di accesso al contributo a fondo perduto

Ottenere i contributi a fondo perduto non è una cosa facile.

Per aumentare le tue possibilità devi essere molto attento e scrupoloso, non ti basterà essere in possesso dei requisiti, dovrai provvedere alla stesura della richiesta senza commettere errori e corredandola del business plan e di tutti gli allegati necessari.

Solitamente gli Enti promotori del bando predispongono istruzioni precise da seguire nel dettaglio e un modulo in formato digitale da compilare entro e non oltre la data di scadenza.

In caso di informazioni mancanti o errate e ritardi di invio della domanda, la richiesta sarà respinta.

La redazione della domanda di per ottenere il contributo è un’attività che richiede tempo ed esperienza.

La valutazione

Le domande di accesso ai contributi possono essere accolte in modalità diverse, per esempio mediante la procedura a sportello.

Successivamente, le richieste vengono valutate in base alla presenza dei requisiti e delle condizioni previste dal bando, per confermare, o negare, la concessione delle agevolazioni.

Il contributo a fondo perduto sarà effettivamente erogato solo dopo la firma del contratto di accesso al contributo, secondo le modalità previste nel provvedimento.

Contributi a fondo perduto, il trampolino di lancio per la tua impresa

Se ti stai chiedendo ancora se i contributi a fondo perduto per le imprese sono davvero un’opportunità, c’è solo un’unica domanda che puoi farti. Voglio muovere il mio business?

Per la tua risposta affermativa ci vuole un team di professionisti che possono aiutarti a costruire il futuro della tua impresa.

Noi possiamo stare al tuo fianco, supportarti nel ricercare il bando per ottenere il contributo su misura per te e aiutarti ad ottenerlo.