Cosa sono i finanziamenti a fondo perduto? Come si richiedono e come si ottengono? In questa guida troverai le risposte a queste domande e molte altre informazioni utili per far crescere la tua impresa.

I finanziamenti a fondo perduto sono agevolazioni che promuovono lo sviluppo economico e l’autoimprenditorialità, incentivi che aiutano ad avviare nuove imprese e portano l’innovazione tecnologica all’interno delle aziende.

Scopri le opportunità che proiettano la tua impresa nel futuro.

Finanziamenti a fondo perduto, un mondo di possibilità

Se questi sono i tuoi primi passi nella finanza agevolata e stai cercando di barcamenarti tra contributi a fondo perduto e bandi pubblici, questa guida ti aiuterà a far chiarezza. Ecco tutto quello che ti serve sapere per conoscere e fare la domanda di finanziamento che farà grande la tua impresa.

Cosa sono i finanziamenti a fondo perduto

Quando ti affacci per la prima volta nel mondo delle agevolazioni finanziarie è necessario mettere a fuoco alcuni aspetti relativi al loro funzionamento.

Il finanziamento a fondo perduto è una forma di aiuto economico che eroga una somma per la quale non è prevista alcuna restituzione. Inoltre, per essere concessa, il beneficiario dovrà fornire tutte le fatture che attestino le spese pagate per la realizzazione del progetto.

Facciamo un esempio

Hai partecipato al bando pubblico per l’ottenimento di un contributo a fondo perduto per l’innovazione dei processi produttivi aziendali e sei uno dei beneficiari. Tra le spese ammissibili c’è la voce strumentazioni e attrezzature, ciò significa che prima dovrai sostenere le spese di acquisto, quindi fornire la relativa documentazione e poi, riceverai le agevolazioni previste.

5 tipologie di contributo senza obbligo di restituzione

  1. In conto capitale: aumenta il patrimonio dell’impresa.
  2. In conto impianti: riduce il costo di acquisto di beni ammortizzabili.
  3. In conto esercizio: erogato per fronteggiare costi di gestione.
  4. In conto interessi: concesso dopo la stipula di un contratto di finanziamento per ridurre il tasso d’interesse applicato.
  5. In conto canone: erogato dopo la sottoscrizione di un contratto di leasing per abbattere i costi di esercizio.

A chi si rivolgono

I potenziali beneficiari sono le imprese, le start up e i giovani aspiranti imprenditori che potranno sfruttare questa opportunità per acquistare macchinari, impianti, attrezzature e più in generale coprire i costi di avvio dell’attività imprenditoriale.

Scopri tutti i bandi a cui partecipare per ottenere un finanziamento a fondo perduto. Noi possiamo aiutarti a individuare quello più adatto alle tue esigenze di business.

Chiedi ora al nostro specialista!

Chi eroga le agevolazioni

I prestiti agevolati a fondo perduto possono essere riconosciuti da Enti pubblici, europei, statali o regionali, con l’obiettivo di sostenere l’avvio di nuove imprese e lo sviluppo di quelle già operative.

Uno degli Enti molto attivi è Invitalia, l’Agenzia Nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo di impresa, istituita dal Ministero dello Sviluppo Economico (Mise) spesso pubblica bandi dedicati a diversi settori imprenditoriali.

Scopri i bandi a fondo perduto Invitalia che hanno fatto il successo di molti imprenditori

Tra i finanziamenti a fondo perduto ce ne sono alcuni molto interessanti che hanno aiutato molte imprese, PMI e start up a fare i primi passi e a sviluppare il loro business.

  • Selfiemployment Garanzia Giovani, il finanziamento per i giovani che vogliono diventare imprenditori.
  • Smart and Start, il bando a favore delle Start Up innovative che sostiene l’investimento iniziale e i costi di gestione relativi ai primi anni di attività.
  • Nuove Imprese a Tasso Zero, la misura per i giovani e le donne che vogliono avviare una micro o piccola impresa.
  • Resto al Sud, l’aiuto per i giovani imprenditori che avviano le loro imprese nel Mezzogiorno.
  • Cultura Crea, l’incentivo che sostiene la nascita e la crescita di aziende nel settore dell’industria culturale-turistica.

Ti serve un consulente preparato che possa indicarti la giusta direzione da prendere? Fai a noi la tua domanda!

Come accedere ai finanziamenti a fondo perduto

La proposta di bandi pubblici e agevolazioni per le imprese e le start up è molto ampia. Ecco perché la prima cosa da fare è individuare il tipo di finanziamento a fondo perduto più giusto per le proprie esigenze e verificare di essere in possesso dei requisiti richiesti.

Se hai già letto e riletto il bando e sei sicuro di avere tutte le carte in regola per ottenere gli incentivi, passa allo step successivo.

La domanda di finanziamento

La presentazione della richiesta di accesso alle agevolazioni è una fase molto delicata che richiede attenzione e cura dei dettagli.

All’interno del bando trovi sempre tutte le istruzioni per compilare senza errori la tua domanda, l’elenco dei documenti da allegare e la data di scadenza entro cui procedere all’invio. Il modulo di richiesta è digitale, ovvero disponibile su una piattaforma online dove occorrerà accreditarsi.

Nella documentazione a corredo ti sarà richiesto il business plan o il piano d’impresa, completo di tutti gli aspetti tecnici, economici e finanziari, fondamentali per valutare la fattibilità del progetto.

La redazione della domanda di finanziamento e la predisposizione del business plan e degli allegati necessari, sono attività di cui puoi occuparti personalmente, oppure le puoi delegare ad un team di professionisti della finanza agevolata.

Contatta ora il nostro esperto!

La valutazione

Le domande saranno accolte in base all’ordine cronologico o attraverso una procedura a sportello. Poi, seguirà la verifica dei requisiti e delle condizioni per l’assegnazione del contributo, erogato solo dopo la firma del contratto di finanziamento.

Ricorda che…

La domanda sarà respinta in caso di errori, inesattezze o procedure di invio completate oltre la scadenza.

I vincoli del beneficiario

Quali sono gli obblighi delle imprese che hanno ottenuto il finanziamento a fondo perduto? Ecco un breve elenco che li riassume:

  • periodo minimo di esercizio di almeno 5 anni;
  • mantenimento della sede operativa d’intervento nel territorio oggetto dell’agevolazione;
  • vincolo d’impiego dei beni finanziati di almeno 5 anni dalla data di inizio attività.

Finanziamenti a fondo perduto per imprese e start up che spiccano il volo

Da oggi avviare la tua attività imprenditoriale e sviluppare il tuo business sarà più facile.

Raccontaci del tuo progetto e noi troveremo per te il bando di finanziamento giusto per realizzare il tuo successo. Contattaci ora!