Il bando Cultura Umbria è un progetto di valorizzazione dell’identità storica, sociale e culturale del territorio. Infatti, l’intervento finanziario vuole contribuire allo sviluppo dei caratteri socio-culturali e dell’immagine della regione, attraverso un contributo a fondo perduto. Scopri tutti i dettagli sul funzionamento del bando e sulle modalità di accesso alle agevolazioni.

Il bando Cultura Umbria in sintesi

Il contributo a fondo perduto è destinato alle iniziative realizzate e concluse per promuovere l’immagine e l’identità del territorio regionale. Di seguito tutti i dettagli sui potenziali beneficiari e sulla tipologia di interventi ammissibili.

A chi si rivolge

I destinatari del bando:

  • enti pubblici territoriali e di diritto pubblico in generale;
  • ONLUS, organizzazioni non governative (ONG) e associazioni di volontariato iscritte nel registro regionale;
  • APS, ovvero associazioni di promozione sociale iscritte negli appositi registri e associazioni sportive dilettantistiche riconosciute da enti di promozione sportiva o dal CONI;
  • enti e associazioni di diritto privato non aventi natura commerciale, operanti in maniera stabile da almeno 2 anni;
  • associazioni di rappresentanza di categorie economiche, sociali e imprenditoriali.

Tutti i soggetti devono avere sede legale o operativa in Umbria.

Interventi finanziabili

I progetti che potranno beneficiare delle agevolazioni sono tutti quelli conclusi al 31 dicembre 2017 con un bilancio consuntivo delle uscite compreso tra € 1000,00 e € 20.000,00.

La scheda tecnica del bando

Se hai i requisiti espressi e vuoi presentare la richiesta per accedere ai fondi del Bando Cultura Umbria, ti interesserà saperne di più sulle misure del contributo.

Numeri e misure

Le agevolazioni saranno comprese tra € 500,00 e € 1500,00 in base al totale delle spese per ciascuna iniziativa ammessa e ai seguenti parametri:

  • € 500,00 per le iniziative con il bilancio consuntivo tra € 1.000,00 a € 6.000,00;
  • € 750,00 per gli interventi ammessi con il bilancio consuntivo di spesa tra € 6.000,01 a € 12.000,00;
  • € 1.500,00 nel caso di progetti con bilancio consuntivo variabile, da € 12.000,01 a € 20.000,00;

I contributi saranno concessi fino ad esaurimento delle risorse assegnate dalla Giunta regionale.

Tempi e modalità di presentazione della domanda

La scadenza del Bando Cultura Umbria è fissata per il 15 febbraio 2018. Sul sito della Regione è pubblicata la normativa relativa ai contributi concessi per iniziative sociali e culturali. Inoltre, consultando la sezione documenti è disponibile la procedura di presentazione della domanda di finanziamento e la modulistica da utilizzare per redigere la domanda di contributo.

La richiesta potrà essere presentata con autocertificazione e inviata con raccomandata con ricevuta di ritorno, mezzo PEC a [email protected] o consegnata a mano presso l’archivio unico regionale.

La documentazione

Alla domanda di contributo dovranno essere allegati i seguenti documenti:

  • relazione illustrativa sullo svolgimento dell’iniziativa;
  • presentazione della struttura associativa e dell’attività svolta dall’associazione nel biennio precedente (solo nel caso che la domanda sia presentata da ”enti e associazioni di diritto privato, comunque denominati e costituiti, in possesso di una propria struttura associativa e operanti in maniera stabile da almeno un biennio entro il territorio regionale”);
  • bilancio consuntivo dell’intervento;
  • prospetto di documentazione della spesa;
  • dichiarazione resa ai fini fiscali e coordinate bancarie;
  • fotocopia del documento d’identità del sottoscrittore.

Per domande o dubbi scrivi la tua richiesta nei commenti.