La Regione Umbria ha attivato il bando per la ricerca industriale e lo sviluppo sperimentale. L’obiettivo è quello di migliorare la competitività e l’innovazione del sistema produttivo, concedendo un contributo a fondo perduto agli imprenditori che vogliono investire nell’innovazione.

Questo articolo è utile per saperne di più sul funzionamento del bando (scaricabile dal sito della Regione Umbria) e sulle modalità di accesso alle agevolazioni. Scopri se questa opportunità è quella giusta per fare grande la tua impresa.

Scheda bando Ricerca e Sviluppo Umbria

Ecco in sintesi come funziona la misura attivata per le imprese e le attività produttive nel POR FESR 2014/2020. Azione 1.1.1. Entra nel dettaglio del bando per sapere se puoi beneficiare delle agevolazioni e quali progetti e spese puoi finanziare.

A chi si rivolge

I potenziali beneficiari del bando sono le piccole, medie e grandi imprese extra agricole presenti sul territorio regionale. Questi soggetti al momento della presentazione della domanda dovranno possedere i seguenti requisiti:

  • essere attive e operative, senza accordi stragiudiziali o procedimenti fallimentari in corso;
  • in regola con i pagamenti dei contributi previdenziali e con gli obblighi di sicurezza e tutela dei lavoratori assolti;
  • non essere in difficoltà finanziarie, né in crisi per sovraindebitamento.

Progetti e spese finanziabili

Le imprese interessate al bando potranno accedere al contributo per i progetti Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale per nuovi prodotti, processi o servizi esistenti. In queste attività sono comprese la costruzione di prototipi e prodotti pilota utilizzabili per scopi commerciali.

La realizzazione dei progetti dovrà avvenire entro 12 mesi dalla data di avvio dichiarata nella richiesta di agevolazione.

Voci di spesa ammissibili

  • Costi relativi alla gestione del personale dipendente di ricerca
  • Strumentazioni, attrezzature e/o macchinari
  • Servizi di consulenza
  • Materiali direttamente imputabili all’attività di ricerca
  • Spese generali

Il contributo a fondo perduto per le imprese innovative umbre

Per il bando pubblicato dalla Regione Umbria sono stati stanziati € 8.000.000,00, ripartiti ai beneficiari sotto forma di contributo a fondo perduto fino al 70% delle spese ammissibili.

Numeri e misure del bando

I progetti finanziabili devono prevedere una spesa compresa tra € 130.000 e € 1.500.000. L’importo concesso alle imprese beneficiarie sarà determinato in base al profilo delle stesse.

  • Micro e piccole imprese: ricerca industriale 60% – sviluppo sperimentale 35% – premio maggiorazione 10%
  • Medie imprese: ricerca industriale 60% – sviluppo sperimentale 35%
  • Grandi imprese: ricerca industriale 50% – sviluppo sperimentale 25%

La presentazione della domanda

La partecipazione al bando prevede la compilazione di un modulo online, disponibile sulla piattaforma telematica della Regione Umbria. L’invio della domanda e degli allegati richiesti è valido fino alle ore 12 del 22 gennaio 2019.

Per la redazione e la presentazione della richiesta di agevolazione al contributo, l’impresa deve disporre di:

  1. accreditamento sul sistema FED Umbria;
  2. 1 marca da bollo da € 16,00;
  3. PEC valida e funzionante;
  4. firma digitale del legale rappresentante.

La selezione delle domande avverrà tramite una procedura valutativa a sportello. Al termine dell’istruttoria, le imprese ammesse e finanziate riceveranno comunicazione tramite PEC con apposito modulo di accettazione da compilare e inviare entro 15 giorni al Servizio Sviluppo e Competitività delle Imprese.