Fondo per i prodotti del commercio equo e solidale

da | 14 Nov 2023 | News | 0 commenti |

Il Fondo per i prodotti del commercio equo e solidale è un’agevolazione a fondo perduto del Ministero delle imprese e del Made in Italy. Un contributo che riguarda tutte le imprese che si sono aggiudicate una gara d’appalto della Pubblica Amministrazione, a patto che il capitolato preveda la fornitura di prodotti del commercio equo e solidale. Il Fondo (800.000 euro stanziati dal Ministero) rimborsa fino al 15% (e comunque fino a un massimo di 10.000 euro) le spese sostenute per l’acquisto di questi prodotti. Un’agevolazione che, come è evidente, nasce per incentivare il mercato etico e sostenibile.

Come spesso accade per tutti i finanziamenti a fondo perduto, anche questa misura di rimborso è fortemente attenzionata dalle imprese italiane che operano nel settore di riferimento. In questa breve guida troverai tutte le informazioni per capire se la tua azienda può accedere a questo contributo.

Fondo commercio equo e solidale: a chi si rivolge

Il Fondo per i prodotti del commercio equo e solidale si rivolge alle imprese aggiudicatarie di una gara d’appalto della PA, purché all’interno del capitolato sia prevista la fornitura di prodotti derivanti dal commercio equo e solidale.

Naturalmente, quando effettuerai la richiesta, dovrai dimostrare i costi sostenuti (e per i quali chiede il rimborso) attraverso l’esibizione degli importi delle fatture di acquisto.

Quanto si può ottenere col Fondo commercio equo e solidale?

Come abbiamo detto nel paragrafo introduttivo, il Fondo per i prodotti del commercio equo e solidale consente il rimborso fino a un massimo del 15% dei costi sostenuti (e, naturalmente, rendicontati). L’importo complessivo, in ogni caso, non può superare i 10.000 euro per ciascuna azienda aggiudicataria.

I requisiti per accedere al Fondo

Vediamo ora quali sono i requisiti che la tua azienda deve rispettare per accedere al il Fondo per i prodotti del commercio equo e solidale:

  • Sede legale o sede operativa sul suolo italiano;
  • Iscrizione al Registro delle imprese;
  • Obbligo di trovarsi in condizione di liquidazione o in altre situazioni equivalenti;
  • Essere regolarmente iscritte presso INAIL o INPS;
  • Avere una regolare posizione contributiva;
  • Non aver già richiesto o ricevuto un’analoga agevolazione pubblica.

Oltre a questi requisiti, ovviamente l’azienda che vuole accedere al Fondo per i prodotti del commercio equo e solidale deve rispettare tutte le condizioni normalmente previste per l’ottenimento delle agevolazioni pubbliche, soprattutto in materia di responsabilità penale, condizioni interdittive e rispetto delle normative vigenti.

Fondo commercio equo e solidale: come presentare la domanda

Un’ultima (importante) precisazione: la richiesta di rimborso va indirizzata all’indirizzo PEC [email protected]. Tutte le info aggiuntive, sono sul sito di Invitalia.

Naturalmente se la domanda che presenterai sarà incompleta, se sarà inviata fuori tempo massimo o se ci saranno vizi formali nella modalità di presentazione, la domanda sarà giudicata “decaduta”.

Dai un voto a questo articolo:
[Totale: 0 Media: 0]

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Prenota una consulenzaClicca qui
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.