Nuovo Fondo Piccolo Credito di Fare Lazio: un’opportunità imprese e professionisti

da | 18 Gen 2023 | News | 0 commenti |

Dal18 gennaio, è possibile accedere allo Sportello per il finanziamento del “Nuovo Fondo Piccolo Credito” di Fare Lazio. La Regione Lazio offre un supporto concreto alle piccole imprese e alle attività con uno strumento molto atteso.

Questa misura rappresenta un’importante opportunità per le aziende che hanno necessità di ottenere finanziamenti per la crescita e lo sviluppo delle loro attività.

Il Nuovo Fondo Piccolo Credito: una soluzione per le PMI per l’accesso al credito ordinario

Il Finanziamento mira a sostenere le Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI) che hanno difficoltà nell’accedere al credito ordinario. Le attività richiedenti non devono avere un indebitamento complessivo superiore ai 100.000 euro. Lo Sportello è gestito dalla Regione Lazio e prevede la presentazione di un progetto.

Il Nuovo Fondo Piccolo Credito (NFPC) eroga prestiti alle imprese già costituite e con storia finanziaria, tenendo sempre in considerazione il merito creditizio. Possono accedere al Fondo MPMI, Consorzi e Reti di Imprese con soggettività giuridica, e Liberi Professionisti.

È importante presentare la richiesta il prima possibile poiché essendo un bando “a sportello”, le prime richieste che arriveranno potrebbero portare all’esaurimento delle risorse economiche stanziate.

La misura rientra nel programma della Regione Lazio FESR Lazio 2021-2027.

Requisiti di ammissibilità per accedere al Nuovo Fondo Piccolo Credito: cosa sapere per presentare la domanda

Se stai pensando di richiedere il Nuovo Fondo Piccolo Credito, è importante sapere che per accedere al finanziamento, le imprese che presentano i progetti devono soddisfare alcuni requisiti di ammissibilità alla data di presentazione della domanda.

In particolare, devono rientrare nei requisiti dimensionali delle MPMI, anche nel caso di Liberi Professionisti, Consorzi e Reti con personalità giuridica.

Devi avere depositato i tuoi ultimi due bilanci chiusi ( per i liberi professionisti le ultime due dichiarazioni dei redditi) e avere o intenzione di aprire, entro la data di sottoscrizione del contratto di finanziamento, una sede operativa nel Lazio, dove verrà svolta l’attività imprenditoriale per la quale si chiede il prestito.

Devi avere un’esposizione complessiva limitata a 100.000 euro verso il sistema bancario sui crediti per cassa a scadenza. Inoltre, devi rispettare i requisiti di ammissibilità generale indicati nell’Avviso, come la regolarità contributiva attestata dal DURC.

Finanziamento per le MPMI: dettagli sul Nuovo Fondo Piccolo Credito della Regione Lazio

Per accedere al finanziamento, devi presentare un progetto d’investimento che non sia inferiore ai 10.000 euro. Il finanziamento che otterrai potrà raggiungere un importo massimo di 50.000 euro e avrà una durata di 60 mesi. Inoltre, avrai un preammortamento di 12 mesi, un tasso di interesse pari a “zero” e un rimborso con rate mensili costanti.

Il finanziamento potrà coprire fino al 100% del progetto presentato, anche se questo superi i 50.000 euro. Sono ammessi progetti che riguardano investimenti in attivi materiali e immateriali, spese per consulenze e finalità di copertura del capitale circolante, sempre nel rispetto dei limiti indicati nell’Avviso.

Come presentare la domanda per il Nuovo Fondo Piccolo Credito della Regione Lazio: requisiti e progetti ammissibili

Il progetto deve essere realizzato entro 12 mesi dall’erogazione del finanziamento e che al termine di questo periodo dovrai presentare una relazione che descriva il progetto effettivamente realizzato. Inoltre, il Gestore effettuerà specifiche visite presso la tua azienda per verificare l’effettiva realizzazione dei progetti finanziati.

È importante prestare attenzione sia agli aspetti iniziali, come la fattibilità finanziaria del progetto, che alla rendicontazione finale una volta che il progetto è stato messo in atto.

Richiedere un finanziamento non è sempre semplice e richiede una buona conoscenza delle opportunità disponibili e dei requisiti richiesti. Per questo motivo, è fondamentale rivolgersi a consulenti esperti in finanza agevolata che possano aiutare le imprese a individuare la soluzione più adatta alle loro esigenze e a presentare la domanda in modo corretto.

Non lasciare che la burocrazia e la mancanza di informazioni ti impediscano di accedere a questi fondi che possono fare la differenza per la tua attività.

Non aspettare, valuta la possibilità di accedere al Nuovo Fondo Piccolo Credito per sostenere il tuo business.

Dai un voto a questo articolo:
[Totale: 0 Media: 0]

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *