Regione Marche Bando per realizzazione di impianti di idrogeno rinnovabile

da | 11 Feb 2023 | News | 0 commenti |

La Regione Marche ha pubblicato un bando per la selezione di proposte progettuali che mirano alla realizzazione di impianti di produzione di idrogeno rinnovabile in aree industriali dismesse. Questo bando fa parte del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), Missione 2 “Rivoluzione verde e transizione ecologica“, Componente 2 “Energia rinnovabile, idrogeno, rete e mobilità sostenibile” e sarà finanziato dall’Unione Europea – Next Generation EU.

L’obiettivo è quello di sfruttare aree dismesse per la produzione di energia pulita e sostenibile, contribuendo alla lotta ai cambiamenti climatici e alla creazione di nuove opportunità di sviluppo per le comunità locali. In questo post esploreremo in dettaglio i termini del bando e le opportunità offerte da questa iniziativa per le aziende interessate a partecipare.

Chi può partecipare al bando regione Marche per realizzazione di impianti di idrogeno rinnovabile

La Regione Marche ha pubblicato un bando per la realizzazione di impianti di produzione di idrogeno rinnovabile in aree industriali dismesse, finanziato dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e dall’Unione Europea.

Questa opportunità è aperta a tutte le imprese, indipendentemente dalla loro dimensione, che dispongono di un sito industriale dismesso che soddisfi i requisiti descritti nel bando.

Quali spese finanzia il bando regione Marche per realizzazione di impianti di idrogeno rinnovabile

l bando per la realizzazione di impianti di idrogeno rinnovabile finanzia le spese relative alla costruzione e all’acquisto di immobilizzazioni, macchinari, impianti, attrezzature, programmi informatici e altri elementi necessari per la produzione di idrogeno.

Gli interventi finanziabili prevedono la costruzione di elettrolizzatori e di eventuali sistemi di compressione e stoccaggio dell’idrogeno, così come di impianti addizionali destinati alla produzione di energia elettrica.

I costi ammissibili comprendono anche la progettazione degli impianti, la direzione dei lavori, i collaudi e gli oneri di sicurezza. Il limite massimo per le opere murarie e assimilate è del 20% del totale dei costi ammissibili, mentre il limite per programmi informatici, brevetti, licenze e know-how è del 10%.

I costi per la progettazione degli impianti sono finanziabili nella misura del 20% del totale dei costi ammissibili.

Importo finanziato dal bando

Il bando per la realizzazione di impianti di idrogeno rinnovabile nella Regione Marche offre una significativa quantità di finanziamento a disposizione delle imprese.

Le risorse finanziarie disponibili ammontano a 14 milioni di euro, e ogni proposta progettuale può beneficiare una agevolazione massima pari a questo importo.

Le imprese che partecipano al bando hanno la possibilità di ottenere un supporto significativo per la realizzazione dei loro progetti di produzione di idrogeno rinnovabile.

Scadenza del bando

Il bando per la realizzazione di impianti di idrogeno rinnovabile in Regione Marche sta per scadrà il prossimo 3 marzo 2023, quindi il tempo a disposizione per presentare la domanda è molto limitato.

La procedura per ottenere finanziamento non è semplice e richiede una conoscenza approfondita delle regole e dei requisiti descritti nel bando.
Per questo motivo, è fortemente raccomandato di chiedere il supporto di consulenti esperti in finanziamenti a fondo perduto, in grado di aiutare nella preparazione e presentazione della domanda.
Non perdere questa opportunità e mettiti in contatto con un esperto oggi stesso per ottenere il massimo del finanziamento disponibile.

Dai un voto a questo articolo:
[Totale: 0 Media: 0]

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Prenota una consulenzaClicca qui
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.