Regione Campania, fondi per le imprese colpite da calamità

Bandi regione Campania ecco il finanziamento a fondo perduto per le imprese colpite da calamità naturali.

0
173

La Regione Campania, grazie al POR FESR, ha deciso di erogare 5 milioni di euro a sostegno delle imprese colpite dagli eventi calamitosi del 2015.

Scopri i bandi a cui può partecipare compila il nostro breve questionario cliccando qui

Regione Campania, fondi per le imprese colpite da calamità: chi può partecipare

Potranno presentare la domanda le micro, piccole e medie imprese, escluse quelle dei settori della pesca, della produzione primaria di prodotti agricoli e dell’esportazione di prodotti.

Leggi e scopri: Banca Europea degli Investimenti / Credito d’Imposta

Le imprese richiedenti i finanziamenti dovranno essere già attive in Campania e regolarmente iscritte alla CCIAA, non in difficoltà economica, a posto con il pagamento dei contributi aziendali e per il rispetto delle altre norme di sicurezza e ambientali, non aver già avanzato domanda per aiuti finanziari senza aver rispettato il piano di rimborso.

Potranno essere proposti progetti per l’utilizzo di nuove tecnologie, per la riduzione dei consumi e per il riciclo delle materie prime e per sviluppare sistemi anti-inquinamento.

Regione Campania, le spese ammissibili per i fondi a favore delle aziende alluvionate

Saranno ammesse spese utili ad acquistare beni strumentali, materiale informatico e brevetti fino al 30 per cento del progetto, per consulenze fino al 20 per cento del progetto, per realizzare opere murarie fino al 20 per cento del progetto.

Ogni spesa effettuata dovrà risultare tracciabile e ogni progetto dovrà concludersi entro 15 mesi dalla notifica della erogazione del finanziamento. In ogni caso, non potranno essere effettuate spese oltre la data del 30 novembre 2018.

Saranno, in questo quadro, favorite le domande provenienti da aziende del Beneventano, colpito nel mese di ottobre 2015 da una forte alluvione e da rilevantissimi danni al sistema imprenditoriale del territorio.

I finanziamenti saranno erogati nella formula del conto capitale a fondo perduto, fino al 70 per cento degli importi inseriti nel piano finanziario del progetto proposto.
Tutti i contributi erogati dovranno osservare il regime de minimis, quindi non potranno essere superiori a 200mila euro in 3 anni.

La domanda per ottenere i contributi a favore delle imprese colpite dalle calamità del 2015 in Campania

Le istanze dovranno essere inoltrate in formato elettronico, grazie alla piattaforma web della Regione Campania.
L’inoltro avverrà in tre momenti diversi: la registrazione al bando sarà permessa fino al 31 marzo 2017. Di seguito si procederà a inviare i moduli, gli allegati e la documentazione richiesta in formato pdf ed autenticata con firma digitale. Nei 10 giorni successivi la domanda andrà completata con l’invio di tutta la documentazione cartacea richiesta e quella digitale, attraverso raccomandata con ricevuta di ritorno, da spedire alla Direzione Generale per lo Sviluppo Economico e le Attività Produttive della Regione Campania, a Napoli.

RISPONDI

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome