Internazionalizzazione Imprese Toscana 2017

8,5 milioni di euro a disposizione delle PMI per la loro internazionalizzazione. Scopri tutto ciò che c’è da sapere sul nuovo bando pubblicato dalla regione Toscana

0
76

Internazionalizzazione imprese Regione Toscana 2017: sono state stabilite le modalità e i termini di accesso al bando che prevede agevolazioni per le PMI toscane a impronta manifatturiera e nell’ambito dell’export e che sostiene la promozione sui mercati esteri del turismo toscano.

Vuoi scoprire i bandi a cui puoi partecipare?

Compila il nostro breve questionario cliccando qui

Internazionalizzazione imprese Toscana 2017: il bando

La Toscana approva il bando POR FESR 2014-2020 – Azione 3.4.2 Incentivi all’acquisto di servizi a supporto dell’internazionalizzazione in favore delle PMI. Il bando segue due linee d’azione che sono:

  • Linea A: internazionalizzazione del sistema produttivo regionale, consistente in aiuti export alle micro, piccole e medie imprese del settore manifatturiero
  • Linea B: Internazionalizzazione e promozione sui mercati esteri del sistema dell’offerta turistica delle Micro, Piccole e Medie Imprese.

Per quanto riguarda la linea A, sono la dotazione ammonta a 7,5 milioni di euro mentre per la linea B l’importo totale ammonta a 1 milione di euro.

Il bando è stato pensato per migliorare la competitività delle piccole e medie imprese tramite un piano di agevolazione che riguarda il processo di internazionalizzazione esterna all’Unione Europea.

Leggi anche: Prestiti a Fondo Perduto / Nuova Sabatini

Internazionalizzazione imprese Toscana 2017: i beneficiari

Sono ammessi alla presentazione della domanda di partecipazione al bando le micro, piccole e medie imprese, i liberi professionisti in forma singola o associata in RTI/ATS, le reti di imprese con o senza personalità giuridica (Rete/Soggetto o Rete/Contratto), consorzi e società consortili.

Codici ATECO ammessi

Di seguito sono elencati i codici ATECO ISTAT 2007 ammessi:

  • Sezione B – Estrazione di minerali da cave e miniere
  • Sezione C – Attività manifatturiere
  • Sezione D – Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata
  • Sezione E – Fornitura di acqua, reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento
  • Sezione F – CostruzioniSezione H – Trasporto e magazzinaggio
  • Sezione I – Servizi di alloggio e ristorazione
  • Sezione J – Servizi di informazione e comunicazione
  • Sezione M – Attività professionali, scientifiche e tecniche
  • Sezione N – Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese
  • Sezione R – Attività artistiche, di intrattenimento e divertimento
  • Sezione S – Altre attività di servizi

Spese ammissibili

Al fine di rispettare le normative per aderire al bando, i progetti ammessi sono quelli riguardanti le seguenti attività:

  • Servizi all’internazionalizzazione
  • Partecipazione a fiere e saloni
  • Promozione mediante utilizzo di uffici o sale espositive all’estero
  • Servizi Promozionali
  • Supporto specialistico all’internazionalizzazione
  • Supporto all’innovazione commerciale per la fattibilità di presidio su nuovi mercati

Per vedere tutti gli approfondimenti sia per quanto riguarda i codici ATECO che le spese ammesse basta cliccare qui per accedere alla pagina dedicata al bando del sito ufficiale della Regione Toscana.

Termini di presentazione della domanda

La domanda di partecipazione al bando deve essere compilata e inviata entro le ore 17:00 del sette agosto 2017

Per scaricare la modulistica e leggere il bando ufficiale basta cliccare qui.

Per ulteriori informazioni o per qualsiasi dubbio non esitare a lasciarci un commento, ti risponderemo il prima possibile.

RISPONDI

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome