Imprenditoria femminile 2017

In questo articolo tutti i dettagli su come funzionano le agevolazioni per le donne imprenditrici

2
414

Sempre più donne si mettono in gioco con il lavoro autonomo e i finanziamenti per imprenditoria femminile sono un valido supporto per il loro investimento. Scopriamo come funzionano questi incentivi.

Scopri tutti i bando compila il nostro breve questionario cliccando qui 

Imprenditoria Femminile: come funzionano i finanziamenti

La tua voglia d’impresa può avere un futuro con i contributi previsti dalla legge 215/92.
I destinatari del provvedimento sono le imprese già avviate o anche quelle che saranno costituite a seguito dell’accoglimento della domanda di finanziamento.

I requisiti per partecipare al bando

Per le ditte individuali, il titolare deve essere una donna.
Nel caso di società di persone e cooperative, il 60% dei soci deve essere donna. Invece, per le società di capitali, almeno 2/3 delle quote devono essere in possesso di donne e l’amministrazione deve essere composta almeno da 1/3 di donne.

Se si tratta di una piccola impresa già costituita, al momento della presentazione della domanda di partecipazione al bando, questa dovrà avere almeno 50 dipendenti, il fatturato inferiore a 7 milioni di euro (o 5 milioni in totale di bilancio) e non deve esserci alcun rapporto di dipendenza con altre imprese partecipanti.

Leggi e scopri: Nuove Imprese a Tasso Zero / Cultura Crea / Resto al Sud

Quali agevolazioni sono previste?

  1. I contributi a fondo perduto, ovvero finanziamenti di capitale senza vincolo di rimborso pari al 50%, massimo l’80% ed il resto da restituire in rate mensili a tasso agevolato. Questi incentivi sono perlopiù erogati dalla Regione di riferimento.
  2. Il Fondo di Garanzia che permette di richiedere un finanziamento allo Stato, sulla base di garanzie reali, assicurative e bancarie. Ne possono beneficiare sia le professioniste, che le imprese femminili.
  3. Il microcredito, ovvero la possibilità di chiedere un prestito agevolato. I beneficiari possono essere le imprese già avviate o le professioniste con p.iva già aperta, da almeno 5 anni.
  4. Finanziamenti a fondo perduto imprenditoria femminile di Invitalia che comprendono incentivi a fondo perduto e credito agevolato. Si attende la nuova legge di bilancio 2017 per l’approvazione di nuove risorse finanziarie a disposizione di tali bandi.

Bandi regionali: Finanziamenti Regione PiemonteFinanziamenti Regione Lazio

Come richiedere i finanziamenti imprenditoria femminile?

Prima di procedere con la compilazione della domanda di finanziamento, ti suggeriamo di leggere sempre i requisiti d’accesso e le modalità di invio della domanda (online o mezzo posta).
Poi, dal sito web di riferimento del bando, potrai scaricare la documentazione richiesta e partecipare.

Se hai domande dubbi inserisci la tua richiesta nei commenti.

 

2 COMMENTI

  1. Salve ,mi chiamo Francesca Bartolini e sono una mamma di 3 bambine di cui la più piccola con disabilità uditiva.Oltre a essere una mamma sono anche una farmacista che ama tanto il suo lavoro ma che nell’attuale azienda dove lavoro sono vista solo come un peso e possibile fonte di problemi.Dopo aver chiesto un part time e constatato che la proposta non era altro che una vera istigazione al licenziamento ho preso un congedo straordinario relativo alla legge 104 della piccola al momento per un anno.La delusione l’ amarezza per aver dedicato tanti anni d impegno a questa azienda ingrata mo ha spina cercare una mia alternativa imprenditoriale ma a parte la grande buona volontà non ho i mezzi sufficienti per accedervi.Aprire u a farmacia è legata ad obbligo concorsuale ma non quello di aprire una parafarmacia.Ho molte idee su come sviluppare la mia attività commerciale anche in uno strumento di educazione sanitaria legando le attività e proposte a tutto ciò che mi circonda nel mio territorio.Mi piacerebbe un consiglio una vostra indicazione se davvero posso farcela.In attesa di risposta vi ringrazio

  2. Gentile Francesca mi spiace per quanto le sta accadendo. Purtroppo avrei bisogno di maggiori indicazioni per valutare se il Suo è un progetto finanziabile oppure no. In via molto generica una strada da percorrere trattandosi di una attività strettamente legata al commercio potrebbe essere quella del microcredito o del fondo di garanzia per le imprese femminili.

RISPONDI

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome