Garanzia Giovani Veneto 2018 è un’iniziativa che s’inserisce nel Piano Nazionale a favore dell’inserimento nel mondo del lavoro. Il progetto si colloca nella strategia regionale che ha l’obiettivo di prevenire e contrastare la dispersione scolastica, rafforzare le competenze richieste dal mercato e favorire l’incontro tra la domanda e l’offerta.

Il bando Garanzia Giovani Veneto 2018

Il programma Garanzia Giovani è attivo in tutte le Regioni italiane e nella provincia autonoma di Trento e contribuisce all’ingresso dei NEET nel mondo del lavoro. Entra nel dettaglio del bando pubblicato dalla Regione Veneto per sapere come funziona.

A chi si rivolge

I destinatari del piano Garanzia Giovani Veneto 2018 sono tutti i giovani di età compresa tra i 15 e i 29 anni residenti sul territorio regionale. Come condizione da dichiarare, i soggetti non devono essere impegnati in attività lavorative, né in percorsi scolastici o formativi, inclusi quelli di tirocinio extracurricolare.

Questi soggetti sono anche definiti Neet, acronimo inglese di “not (engaged) in education, employment or training”.

Chi può presentare i progetti

  • Soggetti accreditati o in fase di accreditamento per i Servizi al Lavoro ;
  • Enti accreditati alla Formazione Superiore.

I soggetti proponenti provvederanno all’inserimento dei giovani presi in carico in percorsi di orientamento, istruzione e formazione o inserimento nel mondo del lavoro, a seconda dell’età e delle caratteristiche individuali.

Il programma

Il piano di attuazione regionale della Garanzia Giovani prevede una serie di misure che combinate insieme facilitano l’inserimento occupazionale, contrastando la disoccupazione giovanile.

  1. Consulenza orientativa: massimo 2 ore.
  2. Orientamento specialistico: fino a 4 ore.
  3. Formazione mirata per l’ingresso nel mondo del lavoro: da 16 a 200 ore.
  4. Tirocinio extra curriculare con mobilità geografica territoriale e transnazionale: da 2 a 5 mesi e per un massimo di 40 ore settimanali.

Le attività di formazione possono essere professionalizzanti o di specializzazione. Le prime richiedono conoscenze e abilità operative e sono volte all’apprendimento di competenze esecutive, con un basso livello di complessità. Le seconde permettono l’acquisizione di competenze di alto livello e di complessità medio-alta.

Il contributo a fondo perduto nel dettaglio

Il contributo a fondo perduto dal bando Garanzia Giovani saranno riconosciute all’ente promotore con una remunerazione a costi standard a risultato, che potrà variare in base al tipo di profilazione assegnata alla presa in carico.

  • Basso: 200 €
  • Medio basso: 300 €
  • Medio alto: 400 €
  • Alto: 500 €

Maggiori dettagli sono specificati nella direttiva regionale.

Scadenza e modalità di presentazione della richiesta

La domanda di accesso alle agevolazioni e gli allegati richiesti dovranno pervenire entro le ore 13 del 15 febbraio 2018 mezzo PEC all’indirizzo [email protected] In fase di invio della richiesta, l’oggetto della e-mail dovrà essere “Garanzia Giovani 2018 – Interventi a sostegno dell’occupazione giovanile in Veneto”.

Tutte le istruzioni operative, le delibere e la documentazione da allegare sono disponibili sul sito della Regione Veneto.

Hai dubbi o domande? Scrivi la tua richiesta nei commenti.