Il Fondo di Garanzia è lo strumento che facilita l’accesso al credito di imprese e i professionisti. È stato istituito dal Ministero per lo Sviluppo Economico con l’obiettivo di sostenere quelle aziende che non hanno garanzie sufficienti per richiedere un finanziamento, favorendo così la crescita economica del Paese.

I dati dei primi 8 mesi del 2018 confermano un trend sempre più in crescita con 80.471 domande accolte e 11.840 finanziamenti erogati.

Scopri anche tu i vantaggi che offre la garanzia pubblica e come richiedere l’agevolazione.

Fondo di garanzia per le PMI, l’opportunità da conoscere

Questa guida risponderà ad ogni tua domanda sul funzionamento del Fondo Centrale di Garanzia per le PMI. Al termine della lettura avrai tutte le informazioni per presentare la tua richiesta; saprai cos’è, quali sono i vantaggi, a chi si rivolge e per quali tipi di interventi.

Cos’è la garanzia pubblica e quali vantaggi ti offre

Il Fondo di Garanzia è un’agevolazione che dà credito alle imprese e alle start up che vogliono crescere e investire nel loro business. L’ammissione è gratuita.

Il Ministero per lo Sviluppo Economico ha disposto la messa in opera di alcune Sezioni Speciali che, attraverso modalità di accesso facilitato, garantisce i prestiti bancari nell’ambito dei finanziamenti agevolati per l’imprenditoria femminile e per misure come Resto al Sud e Microcredito.

La verifica dei requisiti e la creazione di un business plan efficace sono i primi passi per ottenere il finanziamento senza garanzie aggiuntive. Non fare tutto da solo, affidati ad un professionista esperto.

A chi si rivolge

La domanda giusta è quali soggetti garantisce?

Il Fondo garantisce piccole e medie imprese (PMI) iscritte alla Camera di Commercio e i professionisti iscritti agli ordini o alle associazioni professionali presenti nell’elenco del Ministero dello Sviluppo Economico.

Il requisito fondamentale è la capacità economica dell’azienda, valutata attraverso modelli di scoring che analizzano i dati di bilancio, o le dichiarazioni fiscali, degli ultimi due esercizi. Quindi, l’impresa o il professionista deve dimostrare di poter rimborsare il finanziamento garantito. In caso di start up, la valutazione avviene sulla base dei piani previsionali.

I settori imprenditoriali

L’agevolazione è destinata alle attività operanti nei seguenti ambiti:

  • industria, energia e trasporti;
  • agricoltura, allevamento, pesca e attività di trasformazione dei loro prodotti;
  • artigianato;
  • micro finanza e micro imprenditorialità;
  • commercio locale ed equo e solidale;
  • turismo sostenibile e valorizzazione dei beni culturali ed ambientali.

Scopri se puoi accedere al Fondo di Garanzia, contatta ora il nostro esperto!

Come funziona

La garanzia del fondo si attiva a fronte di finanziamenti concessi da banche, società di leasing e altri intermediari finanziari. L’agevolazione garantisce la copertura dell’80% del finanziamento, per un importo massimo di 2,5 milioni di euro per ciascuna impresa o lavoratore autonomo. È utilizzabile per tutte le operazioni di investimento e di gestione della liquidità, nel breve, medio e lungo termine. Per esempio, nel caso di conto scoperto o di mutuo per l’acquisto di beni mobili o immobili.

Non è prevista alcuna limitazione al numero di operazioni, purché non venga superato il tetto stabilito.

Da ricordare

In fase di stipula del contratto di finanziamento, la banca e il sottoscrittore (impresa o professionista) potranno accordarsi su tassi d’interesse, condizioni di rimborso e altre clausole relative al prestito. Invece, la quota garantita dal Fondo non potrà essere oggetto di ulteriori richieste di garanzie.

Come accedere al fondo di garanzia per PMI e Start up Innovative

Se pensi che investire richieda prudenza e attenzione al portafoglio, quello che ci vuole è una soluzione per sviluppare la tua impresa senza pensieri. Scopri come accedere alla garanzia pubblica che viene incontro alle tue esigenze di liquidità e di acquisto.

Le modalità di richiesta

Per accedere al Fondo di Garanzia per imprese e start up, dovrai rivolgerti direttamente alla banca e richiedere un finanziamento. In fase di sottoscrizione occorrerà fare domanda di acquisizione della garanzia diretta del Fondo affinché la banca stessa proceda con la richiesta. Se la tua fosse un’impresa agricola, dovrai rivolgerti a un Confidi accreditato (Consorzio di garanzia collettiva dei fidi) che garantirà per te chiedendo la controgaranzia al Fondo.

Business plan

Per ottenere il finanziamento dovrai presentare un buon piano d’impresa, ovvero una presentazione completa della tua business idea. All’interno dovrai indicare quali sono gli obiettivi, le previsioni di sviluppo e gli aspetti tecnici, economici e finanziari, utili per verificare la fattibilità del progetto.

Dai valore alla tua azienda e avvaliti dell’esperienza e delle competenze di un professionista che possa scrivere per te un business plan di successo. Chiedi ora al nostro esperto!

Le tempistiche

Non temere tempi di risposta troppo lunghi perché l’iter burocratico di accesso al Fondo di garanzia è veloce. Inoltre, sarai sempre informato via e-mail sulla lavorazione della tua pratica, dalla presentazione della domanda alla concessione dell’agevolazione.

Verifica domanda di garanzia

Ecco tutto quello che puoi verificare sul sito web del Fondo di Garanzia con le credenziali ricevute via e-mail in fase di richiesta:

  • l’iter di approvazione della domanda presentata ma non deliberata;
  • elenco delle operazioni presentate a favore della tua impresa o start up;
  • importi de minimis sviluppati dalle garanzie approvate;
  • download delle delibere delle operazioni dal 29 gennaio 2016.

Il Fondo di Garanzia è l’alleato perfetto per il tuo business

Ottenere finanziamenti è più facile se hai qualcuno che garantisce per te. E se al tuo fianco hai anche un team di specialisti della finanza agevolata, allora il vantaggio è doppio.  Mettiti in buone mani, partiremo dalla tua business idea, troveremo il bando su misura per te e tutte le agevolazioni per sviluppare il tuo progetto d’impresa.
Contattaci ora!