È attivo il bando della Regione Lombardia che aiuta le imprese in difficoltà con un finanziamento a fondo perduto per l’occupazione. L’intervento si concretizza in un incentivo a favore dei progetti che hanno l’obiettivo di mantenere i livelli occupazionali, riducendo, così, l’impatto della crisi sul territorio regionale.

Il bando, Azioni di rete per il lavoro, permette l’accesso alle agevolazioni per l’inserimento lavorativo e la formazione, tramite una procedura di valutazione a graduatoria.

Entra nel dettaglio per saperne di più sul funzionamento e sui termini e le modalità di partecipazione.

Occupazione Regione Lombardia: informazioni sul finanziamento a fondo perduto

Il POR FSE 2014/2020, con la misura 8.6.1 intende finanziare azioni di rete rivolte a gruppi di lavoratori in cerca di nuova occupazione, o perché già in stato di disoccupazione o perché impiegati presso aziende in difficoltà.

A chi si rivolge

La domanda per accedere al contributo può essere presentata dal partenariato di imprese con le seguenti caratteristiche:

  1. il soggetto capofila è un operatore accreditato da Regione Lombardia ai servizi al lavoro;
  2. nel gruppo candidato devono essere presenti almeno altri 2 soggetti tra cui: aziende consulenti/società di outplacement, fondazioni grant making; istituzioni scolastiche, formative e universitarie; agenzie per il lavoro (APL).

Il partenariato è un soggetto che proporrà interventi coordinati per una gestione della crisi aziendale che salvaguardi l’occupazione.

Spese finanziabili

Le voci di spesa ammissibili sono tutte quelle riguardanti l’erogazione dei servizi al lavoro e la formazione nelle seguenti aree:

  • servizi di base;
  • accoglienza e orientamento;
  • consolidamento competenze;
  • inserimento e avvio al lavoro;
  • servizio di autoimprenditorialità.

 

 

Agevolazioni per l’occupazione nelle aziende in crisi della Regione Lombardia

Il bando attivato dalla Regione Lombardia prevede il riconoscimento di un incentivo al lavoro e alla formazione per i progetti rivolti ad un minimo di 10 persone provenienti da un massimo di 3 aziende dello stesso settore o filiera, interessate da processi di crisi.

Caratteristiche dell’agevolazione

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto, erogato in misura diversa a seconda dei servizi. Nel caso di orientamento, accompagnamento al lavoro e servizi di consolidamento delle competenze fruibili, il bando prevede l’erogazione di max € 2.000,00 a persona. Invece, per i servizi a risultato, viene riconosciuto un massimo di € 1.835 per l’inserimento e avvio al lavoro e €3.860 per i servizi di autoimprenditorialità.

La domanda di contributo

La candidatura di partecipazione al bando può essere presentata fino al 30 giugno 2019. La richiesta dovrà essere compilata on line sul Sistema informativo regionale, sottoscritta con CRS/CNS e protocollata elettronicamente. Siage Sistema Agevolazioni è la piattaforma telematica per le domande di finanziamento, dove, per ricevere le credenziali di accesso, è necessario essere registrati e autenticati.

La candidatura sarà ammessa all’istruttoria, solo, se completa di tutte le informazioni richieste:

  1. domanda di finanziamento;
  2. proposta progettuale con tutti gli elementi utili alla valutazione del progetto;
  3. piano dei conti.

Le richieste saranno valutate da una Commissione della Regione Lombardia che provvederà ad esaminarle con cadenza quindicinale in base all’ordine di arrivo.

 

Dai un voto a questo articolo:
[Totale: 0 Media: 0]

Pin It on Pinterest

Share This