Le agevolazioni per le start up innovative in Emilia Romagna sono l’opportunità giusta per chi vuole avviare o sviluppare nuove imprese nell’ambito delle nuove tecnologie. L’intervento finanziario si propone come aiuto economico, ovvero un finanziamento a fondo perduto a sostegno degli investimenti.

Ecco tutte le informazioni sul bando per le start up innovative nella regione Emilia Romagna, utili per sapere come funziona e per presentare la tua domanda di finanziamento.

Scheda agevolazioni 2018 Start Up Innovative Emilia Romagna

La Regione Emilia Romagna con questo bando intende favorire la crescita e la promozione delle start up che vogliono portare sul mercato nuovi prodotti, servizi e sistemi di produzione ad elevato contenuto tecnologico e innovativo.

Scopri tutto quello che devi sapere per accedere al contributo a fondo perduto e realizzare il tuo progetto di business.

A chi si rivolge

I potenziali beneficiari sono le micro e piccole imprese registrate alla Camera di Commercio nella Sezione Start Up Innovative, con l’unità locale in Emilia Romagna e codice Ateco 2007 primario e rientrante tra quelli della Strategia Regionale di Specializzazione Intelligente.

La presentazione della domanda è vincolata ad una sola delle tipologie di progetti ammessi:

  1. avvio dell’impresa e messa sul mercato di prodotti o servizi oggetto di precedente attività di ricerca;
  2. sviluppo di start up già avviate attraverso nuovi investimenti per le sedi produttive, logistiche e commerciali e per l’aumento di dotazioni tecnologiche.

Se il tuo progetto è nella fase 1, la tua impresa dovrà risultare costituita dopo il 01/01/2015, mentre se ti trovi nella fase 2, la start up dovrà essere successiva al 02/07/2013 ed avere alcuni requisiti economico-finanziari. Tra questi: due esercizi di bilancio, un fatturato, “ricavi delle vendite e delle prestazioni” di almeno € 200.000,00 nell’ultimo bilancio approvato e 3 dipendenti a tempo indeterminato assunti alla data del 31/12/2017.

Spese ammissibili

Il contributo a fondo perduto erogato potrà essere utilizzato per coprire diverse tipologie di costi che possono variare in base al progetto. Ricorda che l’importo spettante sarà erogato solo dopo che avrai dimostrato di aver sostenuto i costi.

Investimenti per l’avvio della start up

I progetti presentati potranno essere finanziati per le spese di costituzione (max € 2000) e di acquisto di macchinari e attrezzature, compresi gli impianti e le strumentazioni informatiche con licenze annesse. Inoltre, saranno ammessi i costi di affitto o noleggio laboratori e attrezzature scientifiche (max 20% del costo totale ed esclusa la locazione dell’unità dove si realizza il progetto). Inoltre, sono finanziabili i costi per la promozione dell’attività d’impresa (max € 25.000,00) e per i servizi di consulenza forniti da specialisti esterni.

Investimenti per espandere e consolidare start up già avviate

La realizzazione di questi progetti è finanziabile per i costi di acquisizione di sedi produttive, logistiche e commerciali nel territorio regionale (massimo 50% costo totale del progetto); macchinari, attrezzature e strumentazioni informatiche, compreso l’affitto di laboratori e noleggio di apparecchiature scientifiche; promozione e partecipazione fieristica e consulenze specialistiche esterne.

Il contributo a fondo perduto in pratica

La Regione Emilia Romagna ha stanziato € 2.315.987,31 per aiutare le start up innovative nel fare i primi passi o nella fase di sviluppo. Tale intervento, denominato POR FESR 2014/2020. Misura 1.4.1., prevede che i soggetti idonei beneficeranno di un contributo in conto capitale, senza vincolo di rimborso. Ecco nel dettaglio cosa definisce il bando.

Numeri e misure delle agevolazioni

Ilcontributo a fondo perduto sarà erogato nella misura massima del 60% della spesa ammissibile. Il massimale è diverso a seconda della tipologia di progetto presentato:

  • € 100.000,00 per l’avvio delle start up;
  • € 250.000,00 per lo sviluppo e il consolidamento dell’impresa innovativa.

Domanda di finanziamento

Per ottenere le agevolazioni per le start up innovative in Emilia Romagna devi presentare la richiesta sulla piattaforma digitale Sfinge 2020 e seguire le istruzioni fornite per una compilazione corretta e accurata. Hai tempo fino alle ore 17 del 15 novembre 2018.