Finanziamenti Regione Abruzzo: ecco il bando per l’agricoltura

0
402

Finanziamenti Regione Abruzzo: ecco il bando del Psr della regione Abruzzo che ha come scopo quello di migliorare l’organizzazione e la produzione dei prodotti agricoli. Nel piano previsto non solo il rilancio del settore, ma anche la riduzione dell’impatto ambientale della produzione stessa.

Finanziamenti Regione Abruzzo: le chances dei finanziamenti regionali

Si tratta di finanziamenti a fondo perduto mirati a rilanciare un settore, quello dell’agricoltura, che sta vivendo un forte periodo di ridimensionamento. Attraverso questo bando la Regione Abruzzo vuole dare man forte a chi si occupa di trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli.

Approfondisci: Nuova Sabatini / Invitalia

Attraverso il bando Psr la Regione Abruzzo vuole riportare agli antichi splendori un ramo produttivo sofferente. L’impresa che potrà beneficiarne, dovrà presentare un Business Plan. Qui dovrà indicare tutti gli interventi da effettuare sulla propria impresa con particolare riguardo all’efficientamento energetico e all’innovazione.

Finanziamenti Regione Abruzzo: i beneficiari

L’agevolazione prevista dal Psr regione Abruzzo è rivolta a chi si occupa  di trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli. Possono partecipare al bando della regione Abruzzo dunque tutte le aziende agricole (sono escluse la pesca e le colture di specie marine d’allevamento).

Chi intende partecipare al bando deve essere in possesso dell’iscrizione CCIAA (Camera di Commercio). Deve essere in possesso di regolare partita Iva ed essere iscritto all’anagrafe aziende agricole con fascicolo aziendale aggiornato. È importante ed imprescindibile che le imprese siano operanti nella Regione Abruzzo.

Finanziamenti Regione Abruzzo: le spese ammissibili

Nel Business Plan dovranno essere riportati tutti gli interventi da realizzare. Interventi progettati nella prospettiva di un miglioramento dal punto di vista ambientale. Il contributo può essere utilizzato, tra le altre cose, per la realizzazione o l’ammodernamento degli impianti di produzione, per l’introduzione di tecnologie innovative. Oppure, ancora, per la realizzazione o l’ammodernamento di strutture destinate alla raccolta, allo stoccaggio e all’imballaggio. Si possono acquistare impianti di isolamento termico, condizionamento, illuminazione ecc e terreni, solo se utili alla realizzazione del progetto (massimo il 10% delle spese ammissibili).

Le spese dovranno essere effettuate esclusivamente dopo la presentazione della domanda. L’importo totale messo a disposizione per l’intero bando è di 18 milioni di euro. Questi verranno divisi in due fasce. Metà dei fondi andranno a finanziare investimenti per cui la spesa ammissibile non sia inferiore ai 50 mila euro e non superi i 500 mila euro. Mentre il restante 50% andrà a coprire le spese ammissibili superiori ai 500 mila euro.

Come fare per accedere al contributo a fondo perduto

E’ possibile presentare la domanda di accesso al bando entro il 31 marzo 2017, esclusivamente in via telematica. E’ necessario utilizzare gli appositi moduli disponibili sul portale Sian. Oltre alla domanda sarà necessario allegare tutta la documentazione richiesta come una copia del documento di identità del richiedente, il Piano di Sviluppo Aziendale e il progetto definitivo.

Gli aiuti della Regione Abruzzo per l’agricoltura

Il bando del Psr Regione Abruzzo premia la sostenibilità e lo sviluppo di nuove energie che danno il giusto valore al prodotto finale ossia il prodotto ricavato dalla trasformazione di materie prime. Un modo utile per poter ridare speranza alle imprese che vogliono dare una svolta, in linea con le necessità del territorio ma anche del pianeta, attraverso la riduzione dell’impatto ambientale.

RISPONDI

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome