I finanziamenti PMI Calabria sono il giusto aiuto per le imprese che vogliono essere più competitive. Per questo è stato attivato un bando per la concessione di un finanziamento a fondo perduto fino al 70%. Scopri se anche tu puoi partecipare al bando e con quali modalità.

Il bando per i finanziamenti PMI Calabria

La tua impresa è attiva nel settore del turismo o della cultura? Se il tuo è un sì, ti sarà utile sapere che il bando è dedicato a tutte le PMI operative nelle destinazioni turistiche del territorio calabrese, così come descritto nel POR 2014-2020 – Azione 3.3.4. Non solo, l’avviso pubblico parla di “interventi di qualificazione dell’offerta e innovazione di prodotto/servizio, strategica ed organizzativa“. In breve, significa migliorare i servizi turistici, come la ricettività e l’accoglienza e favorire la creazione di prodotti che possano valorizzare il patrimonio culturale e naturale.

I potenziali destinatari dei fondi per le PMI

Se il tuo progetto d’impresa riguarda uno dei seguenti ambiti prioritari:

  1. potenziamento e qualificazione dei servizi di ricettività e termali;
  2. rafforzamento e qualificazione degli altri servizi turistici.

potrai presentare la tua domanda, sia se sei una piccola o media impresa, sia se ti sei associato con altri professionisti.

Le spese ammissibili

Il contributo a fondo perduto sarà erogato per tutti i costi relativi ad attrezzature e macchinari, opere edili e impianti, attività legate a processi di innovazione, ricerca e sviluppo e di promozione ed export. Inoltre, i fondi potranno essere utilizzati per soluzioni di risparmio energetico e fonti rinnovabili, consulenze e servizi.

Scopri: Cultura Crea / Nuove Imprese a Tasso Zero / Legge Sabatini

Le misure del bando per le PMI in Calabria

I finanziamenti PMI Calabria stanziati dal piano operativo regionale prevedono l’erogazione del contributo in conto capitale in funzione di quanto previsto dalla normativa vigente.

  • Regolamento (UE) n. 651/2014 “Generale di esenzione per categoria – GBER”
  • Regolamento (UE) n. 1407/2013 sul funzionamento dell’Unione europea agli aiuti «de minimis».

Il contributo a fondo perduto nel dettaglio

La dotazione finanziaria è così distribuita:

  • € 10.599.818,36 per l’Ambito Prioritario 1;
  • € 8.000.000 per l’Ambito Prioritario 2.

Il contributo sarà concesso in modo differenziato a seconda della tipologia di spesa e del regolamento di riferimento.

Per esempio, per le spese di realizzazione e promozione di nuovi prodotti/servizi turistici innovativi e per quelle di riqualificazione, di efficientamento energetico e innovazione tecnologica delle strutture turistiche, le medie imprese potranno ricevere fondi per un massimo del 35% degli investimenti ammessi. Invece, per le piccole imprese la percentuale massima è del 45%. Leggi tutti i dettagli nel testo del bando.

In caso di applicazione del Regolamento «de minimis», il contributo sarà riconosciuto nella misura massima del 70% delle spese finanziabili e per un totale massimo di € 200.000 per soggetto proponente.

Termini di presentazione della domanda

Dal 5 ottobre 2017 alle ore 12 del 31 ottobre 2017 potrai procedere con la compilazione della tua richiesta. Per partecipare al bando, iscriviti al sito della Regione Calabria e segui le istruzioni.

Hai delle domande o vuoi toglierti dei dubbi? Scrivi la tua richiesta nei commenti.