Cultura Crea 2.0: il bando Invitalia e tutte le novità 2022

da | 3 Ott 2022 | Approfondimenti | 36 commenti |

Cultura Crea 2.0 è l’incentivo promosso da Invitalia che finanzia start up e nuove imprese del settore culturale, turistico e creativo del Sud Italia. Dal 2022 il bando Cultura Crea 2.0 è disponibile anche per le imprese della Sicilia.

Tuttavia la possibilità di presentare le domande non è ancora stata attivata, ma aggiorneremo questo articolo quando lo sarà.

Vediamo dunque come funziona Cultura Crea 2.0, chi può beneficiare degli incentivi, come fare domanda e quali sono le novità per il 2022.

Cultura Crea 2.0: cos’è

L’incentivo Cultura Crea 2.0 sostiene la nascita e la crescita di imprese culturali e turistiche nel Sud Italia.

Questo comprende Basilicata, Campania, Calabria, Puglia e Sicilia.

L’incentivo offre prestiti agevolati a tasso zero e contributi a fondo perduto a chi vuole avviare o far crescere un’impresa culturale, creativa o turistica.

Il progetto è gestito da Invitalia, l’Agenzia nazionale per lo sviluppo.

Cultura Crea 2.0: le novità del bando introdotte per il 2022

A partire dal 2022, sono previste novità anche per chi vuole avviare imprese nel settore turistico e culturale in Sicilia.

Il decreto del MIC del 21 dicembre 2021 ha introdotto appunto importanti novità per l’anno 2022.

É stato infatti attivato l’incentivo Cultura Crea 2.0 per sostenere lo sviluppo delle imprese dell’industria culturale e turistica in Sicilia.

Questa novità fa seguito alla modifica dell’Accordo operativo tra la Regione Sicilia e il Ministero dei Beni Culturali con decreto del 21 dicembre 2021.

La Sicilia potrà quindi beneficiare di un incentivo che sostiene lo sviluppo e il consolidamento di micro, piccole e medie imprese nei settori dell’industria creativa come la cultura, il turismo, lo spettacolo e le produzioni tipiche locali.

Cultura Crea 2.0: chi può partecipare al bando

Cultura Crea 2.0 è rivolto alle piccole imprese dell’industria culturale e creativa, comprese le persone che vogliono avviare un’impresa, e agli enti del terzo settore che vogliono investire in Basilicata, Campania, Puglia, Calabria e Sicilia.

Queste regioni vengono aiutate dal governo con l’intervento PON Cultura e Sviluppo 2014-2020.

Possono presentare domanda anche le reti di imprese che hanno un progetto che coinvolge più imprese.

Ogni impresa della rete deve richiedere l’aiuto per un progetto di investimento.

Cultura Crea 2.0: scadenza del bando

Le domande per partecipare a Cultura Crea 2.0 possono essere presentate già dal 26 aprile 2021.

Non c’è ancora una scadenza precisa per la presentazione delle domande, ma se dovessero terminare i fondi o se lo sportello di Invitalia dovesse chiudere in anticipo, ci sarà una comunicazione ufficiale da Invitalia.

Se volete partecipare alla sezione “sviluppa la tua impresa” per la Regione Sicilia, dovremo aspettare il lancio della piattaforma, previsto per l’inizio del 2022, ma non ancora disponibile.

Vi terremo aggiornati.

Cultura Crea 2.0: Le agevolazioni nel dettaglio

Ogni linea d’azione del programma Cultura Crea 2.0 prevede il riconoscimento congiunto di un contributo a fondo perduto in percentuale variabile a seconda del soggetto richiedente (40% per le nuove imprese – 20% per le società nate da oltre 36 mesi) e un finanziamento a tasso zero differenziato in base alla tipologia di beneficiario (40% delle spese ammissibili per le nuove imprese – 60% per le MPMI consolidate).

+5% per tutte le agevolazioni

Per i progetti presentati da imprese femminili, oppure costituite da giovani o in possesso di rating di legalità è prevista una premialità aggiuntiva.

No profit

Le Onlus e le imprese sociali potranno accedere ad un contributo in conto capitale fino all’80% delle spese ammissibili.

Restituzione

Nel caso del finanziamento agevolato a tasso zero, il beneficiario dovrà provvedere alla restituzione al massimo in 8 anni, a cui si aggiunge un periodo di preammortamento di 1 anno.

Cultura Crea 2.0: Cosa finanzia

Il bando Cultura Crea di Invitalia prevede 3 linee d’azione:

  1. Creazione di micro, piccole e medie imprese nell’industria culturale.
  2. Sviluppo delle imprese della filiera culturale, turistica e manifatturiera.
  3. Sostegno delle attività sociali e culturali del Terzo Settore.

Le spese ammissibili

Startup (1). Sono finanziabili programmi di investimento fino a 400.000 euro per progetti che introducano prodotti o servizi innovativi nell’ambito della conoscenza, sviluppo e applicazione di tecnologie, conservazione e processi per le attività di recupero e manutenzione del patrimonio culturale, fruizione produzione e gestione di beni e attività culturali.

Imprese stabili (2). I costi finanziabili sono quelli relativi ai servizi turistici e culturali e per la promozione, valorizzazione e recupero delle risorse locali. L’importo massimo finanziabile è 500.000 euro.

Terzo settore (3). Le spese ammesse saranno quelle relative alla gestione e fruizione degli attrattori culturali del territorio o riconducibili all’animazione e partecipazione culturale.

Anche in questo caso saranno accettati piani di investimento fino a 400.000 euro.

Servizio di tutoraggio da parte di Invitalia

In caso di difficoltà nella compilazione della domanda, Invitalia può aiutarvi gratuitamente.

È possibile prenotare fino a 3 appuntamenti con gli esperti di Invitalia per chiedere loro tutto ciò che si desidera.

È importante sapere che questo servizio non garantisce l’accettazione della domanda e non deve essere visto come un vantaggio rispetto ad altre imprese.

Cultura Crea 2.0: come presentare la domanda

È possibile presentare domanda per l’agevolazione Cultura Crea 2.0 solo online, attraverso la piattaforma informatica di Invitalia.

La valutazione avviene in base all’ordine di presentazione della domanda e si conclude entro 60 giorni.

Per presentare la domanda è necessario avere:

  • Un’identità digitale (SPID, CNS, CIE) per accedere alla piattaforma dedicata;
  • Accesso all’area riservata per compilare la domanda direttamente online, caricare il business plan e gli allegati.
  • Una firma digitale e un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) per completare la procedura di candidatura.

Per presentare la domanda con successo puoi decidere di affidare ai nostri consulenti esperti del bando Cultura Crea 2.0.

Dai un voto a questo articolo:
[Totale: 10 Media: 4.7]

36 Commenti

  1. Fabio

    Buongiorno mi chiamo Fabio , nel 2015 abbiamo iniziato a sperimentare qui in Italia un progetto chiamato “Arte in movimento”
    con Treehouse & VENIT lungo il territorio : padovano , monseliciano , vicentino ed veneziano

    La nostra missione è quella di enfatizzare varie forme d’arte , che spaziano da musica a interessi architettonico -culturali abbinandoli ad altre forme artistiche, che si propone di promuovere contemporaneamente le bellezze artistiche del nostro territorio con l’evoluzione musicale contemporanea.

    “Arte in movimento” prevede di raggiungere questo scopo mediante la produzione di riprese video di DEEJAY SET E STRUMENTISTI in location di interesse artistico storico e naturalistico.

    Nel 2020 quando è scoppiata la pandemia il nostro settore non è stato fiorente , siamo stati declassati e lasciati in un angolo.

    Vorremmo ripartire da dove ci siamo fermati, il nostro progetto è nato come NO-PROFIT, in questo momento però ,chiedo a voi oggi se è possibile fare la richiesta al fondo perduto e sapere come funziona

    Grazie per il vostro tempo

    Cordiali Saluti

    Fabio

    Rispondi
    • Marco Vuotto

      Ciao Fabio complimenti il tuo è un bellissimo progetto mettiti in contatto con i nostri consulenti ed insieme troveremo sicuramente una soluzione per finanziare il tuo progetto.

      Rispondi
  2. Luciana Negro

    Salve sono Luciana Negro sono la presidente dell’Associazione culturale musicale SALENTUM sita nel salento (PUGLIA) sono un’Aps iscritta al Runts, vorrei realizzare un progetto di recupero e divulgazioni delle tradizioni culinarie, religiose, musicali e artistiche del salento con la realizzazione di video e audio da archiviare e corsi rivolti a tutti per la continuazione e sensibilizzazione del patrimonio culturale – artistico. Per non far scomparire le radici della nostra terra. ringrazio anticipatamente per l’eventuale risposta.

    Rispondi
    • Marco Vuotto

      Puoi provare a richiedere il bando Cultura Crea è perfetto per quello che intendi fare

      Rispondi
  3. Ermanno Corrado

    Ho uno studio di registrazione audio video, dove registro quasi esclusivamente musica classica, durante il covid il nostro settore è crollato, vorrei terminare lo studio con la realizzazione di una regia audio e una sala presa dove poter registrare orchestre dove servirebbe anche un pianoforte residente. la mia azienda è una ditta individuale sono in Puglia posso accedere al bando CULTURA CREA? Grazie per la cortese risposta

    Rispondi
  4. Stefano Guercia

    Salve, sono un architetto e vorrei sapere se potrebbe essere finanziato un progetto finalizzato alla realizzazione di un software 3D interattivo per la rappresentazione tridimensionale di alcune città italiane come erano nel passato, una sorta di Google Earth che però rappresenta la città nell’800, nel ‘700 ecc. Grazie, Stefano.

    Rispondi
    • Carmen Provetta

      Stefano il progetto sicuramente è finanziabile però occorre sentirci per entrare più nel dettaglio e capire se ci sono tutti i requisiti per poter partecipare al bando.

      Rispondi
      • Stefano Guercia

        va bene Carmen, come ti posso contattare?

        Rispondi
        • Carmen Provetta

          Puoi scrivermi al seguente indirizzo email [email protected] lasciandomi il tuo recapito telefonico

          Rispondi
  5. Mauro

    Buon giorno. Grazie al Covid, sono senza lavoro, senza reddito e con un figlio a carico. Sono alla ricerca di un finanziamento a Fondo Perduto per la realizzazione di un impianto sportivo con campi da padel, palestra, piscina, centro benessere, risto/pizzeria, bar in Sicilia. Sarebbe la rinascita per la nostra famiglia e il futuro per mio figlio. Attendo una vostra cortese risposta.

    Rispondi
    • Marco Vuotto

      Ottima iniziativa Mauro sarebbe importante valutare nel complesso il suo progetto durante una consulenza utile per individuare il finanziamento a fondo perduto a cui accedere

      Rispondi
  6. Viorica Nicolau

    Buongiorno,

    avrei necessità di sapere se ci sono probabilità di aprire un campeggio se non si ha risorse. Per gli start-up ci sono finanziamenti?
    Ringraziandovi per la Sua attenzione ,porgo i miei cordiali saluti.

    Rispondi
  7. Mattea

    Save vorrei aprire una struttura per anziani è possibile accedere a questo tipo di finanziamento?

    Rispondi
  8. Emanuele

    È previsto l’acquisto di un immobile per svolgere un tipo di attività finanziabile ?

    Rispondi
    • Carmen Provetta

      Emanuele purtroppo Cultura Crea non finanzia l’acquisto dell’immobile

      Rispondi
      • zhanna

        per caso e’ finanziabile il leasing immobigliare ed il costo pagamento rata affitto?

        Rispondi
  9. Rocco

    Buonasera, vorrei creare un nuova attività di promozione turistica territoriale extra-alberghiera in Calabria.
    Agenzia di servizi ed escursioni per turisti, che proporre itinerari culturali, culinari e ricreativi.
    C’è qualcosa che fa al caso mio?

    Rispondi
  10. Federica

    Buongiorno, ho un’associazione sportiva che vorrei ampliare; l’idea è quella di acquistare una sala dove poter svolgere le lezione (appena possibile) senza dover pagare a fondo perduto 500,00€ mensili e ampliare il progetto acquistando degli appartamenti, due in più per l’esattezza, da poter affittare per lunghi o brevi periodi. In questo caso sarebbe possibile usufruire di questi fondi? Dovrei effettuare dei lavori di ristrutturazione anche.

    Grazie mille

    Rispondi
  11. VALERIA

    BUONASERA, VORREI AVVIARE UN ASSOCIAZIONE CULTURALE E SOCIALE NO PROFIT , VOLEVO SAPERE SE LA STIPULA DELL’ASSOCIAZIONE DEVE AVVENIRE PRIMA O DOPO LA PRESENTAZIONE DEL BANDO

    Rispondi
    • Pier Carlo Pasetto

      Buonasera Valeria,
      nel caso del terzo settore, l’ente deve essere costituito prima della presentazione del progetto, al contrario di quanto avviene per le start up, che possono essere anche costituende.
      Buona Giornata
      Pier Carlo Pasetto

      Rispondi
  12. Angela

    BUONGIORNO
    e ancora possibile accedere al bando cultura crea PON “CULTURA E SVILUPPO” 2014-2020

    Rispondi
  13. caterina

    salve vorrei ritrutturare degli appartamenti e creare una spa.
    posso avere delle informazionI?

    Rispondi
    • Carmen Provetta

      Buongiorno Caterina, che spesa dovresti sostenere per la ristrutturazione? E soprattutto oltre alla ristrutturazione ci sono altre voci di spesa da finanziare?? Puoi chiamarmi al 3921584107 così da approfondire meglio il progetto.

      Rispondi
      • Davide

        Salve vorrei aprire una attività di rent e-bike a scopo turistico, con annessa ciclofficina. Sono previste agevolazioni?

        Rispondi
        • Alessandro

          Salve, vorrei sapere se è possibile potere rilevare un’attività (pub), già avviata da più di 10 anni con il crea cultura o con il resto al sud e quali sono le differenze di queste due ultime?
          Grazie in anticipo per le delucidazioni. A presto

          Rispondi
          • Carmen Provetta

            Alessandro cultura crea e resto al sud non finanziano la ceditura ma solo l’avvio di una nuova attività

      • Marigrazia Panto

        Buongiorno, se ho un immobile al rustico potrei provvedere alla sua ristrutturazione e arredamento per un residence vacanze sul mare? Grazie

        Rispondi
      • Marigrazia

        Buongiorno dott. Carmen, anch’io come Caterina vorrei ristrutturare una villa del 900 per creare un b&b. Posso contattarla? Un saluto

        Rispondi
  14. MASSIMO ZIMBO

    Salve, vorrei sapere se con Cultura Crea è possibile avviare una agenzia teatrale con sala cinema annessa.
    Max Zimbo

    Rispondi
  15. Alessandra Costa

    Salve. Sono una donna di 37 anni e vorrei aprire una casa vacanze nella città di Palermo al centro storico, vorrei sapere se posso accedere a qualche finanziamento, possibilmente a fondo perduto, per la ristrutturazione dell’immobile che vorrei acquistare, per l’arredo e per le spese iniziali. Grazie

    Rispondi
  16. gianni

    Buongiorno, mi chiamo Gianni e vorrei avviare una innovativa attività di fruizione dei beni culturali e naturali nella provincia di Messina.
    In particolare la zona di interesse ricade tra le Isole Eolie e la costa tirrenica compresa tra Milazzo ( da questo anno AMP) e Tusa ( la cd costa saracena).
    L’offerta per la conoscenza dei ns beni culturali e naturali si rivolgerebbe esclusivamente a gruppi di stranieri (cinesi, giapponesi e russi, sempre più presenti nel ns territorio ultimamente) attraverso week-end e/o intere settimane a bordo di una barca a vela o catamarano, sulla quale sarebbe sempre presente, oltre allo skipper, anche una guida turistica/marina.
    Tale progetto può rientrare nell’ambito del bando Cultura Crea 2019 ?

    Rispondi
  17. GUSY

    Salve sono una ragazza di 21 anni, Ho bisogno di conoscere se ci sono finanziamenti agevolati a fondo perduto per intraprendere una nuova impresa nel campo Turistico B&B, in Calabria ( Cosenza) , unitamente a mio fratello di 25 anni.. Nostra madre ha un appartamento singolo con giardino annesso da ristrutturare completamente.
    Volevamo avere notizie in merito, se vi e’ la possibilità di poter mettere in atto questo nostro progetto. Se la risposta e’ positiva , volevamo avere notizie per come fare e quanto potremmo avere come Fondo Perduto.
    La ringrazio anticipatamente, Distinti saluti, in attesa di vostra risposta.

    Rispondi
    • gianni

      Buongiorno, mi chiamo Gianni e vorrei avviare una innovativa attività di fruizione dei beni culturali e naturali nella provincia di Messina.
      In particolare la zona di interesse ricade tra le Isole Eolie e la costa tirrenica compresa tra Milazzo ( da questo anno AMP) e Tusa ( la cd costa saracena).
      L’offerta per la conoscenza dei ns beni culturali e naturali si rivolgerebbe principalmente a gruppi di stranieri (cinesi, giapponesi e russi tra l’altro sempre più presenti nel ns territorio ultimamente) attraverso week-end e/o intere settimane a bordo di una barca a vela o catamarano, sulla quale sarebbe sempre presente, oltre allo skipper, anche una guida turistica/marina.
      Tale progetto può rientrare nell’ambito del bando Cultura Crea 2019 ?

      Rispondi
  18. Caroppo Liliana

    Interessante

    Rispondi
  19. Francesco Papa

    Salve , mi chiamo Francesco e vorrei rilevare un’attività gia esistente . Questa attività ora è gestita da mio padre e vorrebbe lasciarla . Potrei avere un finanziamento a fondo perduto per rilevarla e rinnovarla ? Grazie in anticipo .

    Rispondi
    • Francesca

      Buon giorno mi chiamo Francesca sono di Napoli avrei bisogno del prestito ha fondo perduto perché vorrei aprire una lavanderia self-service nel mio paese ,è l’ultima opportunità che mi rimane per poter continuare a vivere in modo dignitoso per la mia famiglia.

      Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *