Bonus Sud

Bonus sud, la Agenzia delle entrate ha pubblicato il modello ed il software aggiornato per procedere alla richiesta del credito d’imposta

0
131

Bonus Sud, attraverso un documento ufficiale pubblicato sul suo sito web, l’Agenzia delle Entrate comunica l’aggiornamento del modello per richiedere il credito d’imposta sugli investimenti nel Mezzogiorno (Bonus Sud).

Bonus sud: i beneficiari

Il modello di comunicazione è stato introdotto dalla Legge di Stabilità 2016 e rettificato mediante il DL Mezzogiorno 243/2016. Questo modello può essere sfruttato da aziende che abbiano sede in una delle seguenti regioni che abbiano necessità di acquistare beni strumentali nuovi:

• Campania
• Puglia
• Basilicata
• Calabria
• Sicilia
• Molise
• Sardegna
• Abruzzo

Scopri i finanziamenti a cui puoi accedere compila il nostro breve questionario cliccando qui 

Bonus Sud: le differenze con il modello precedente

Con questo nuovo modello di comunicazione, che sostituisce quello approvato dal Provvedimento del 24/03/2016, si vanno ad agevolare una serie di procedimenti atti ad aiutare le imprese del sud Italia presenti nelle regioni indicate nella lista più su.

Fare domanda, rinunciare o rettificare

Con questo form è possibile sia fare domanda di autorizzazione alla fruizione del credito d’imposta che rinunciare ad una precedente richiesta oppure rettificare una richiesta o comunicazione già inviata in precedenza.

Questa funzione include le comunicazioni presentate alla Agenzia delle Entrate con il modello precedente a questo aggiornamento.

Potresti leggere anche: Industria 4.0 / Nuova Sabatini / Super Ammortamento

Bonus Sud: come accedere

Purché un investimento rientri nel credito d’imposta occorre che sia stato effettuato nel lasso di tempo che va dal 01/01/2016 al 31/12/2019. Per poter presentare la comunicazione è necessario trasmetterla via Entratel o Fisconline (raggiungibili cliccando qui) entro le date suddette.

E’ possibile presentare più di una comunicazione riguardanti più progetti o anche lo stesso, anche nello stesso anno.

La comunicazione può essere inoltrata in via diretta da parte di soggetti abilitati o tramite intermediario. In questo caso occorre avvalersi di professionisti, associazioni di categorie, patronati ecc.

Fondi regionali: Finanziamenti Regione Calabria / Finanziamenti Regione Marche

Il software

La comunicazione deve essere inoltrata attraverso il software gratuito denominato CIM17 disponibile cliccando qui.

Ricevuta di assegnazione del credito d’imposta

Al seguito del successo della richiesta l’Agenzia delle Entrate rilascia una ricevuta apposita che indica la fruibilità del credito. Il credito può essere sfruttato a partire dal quinto giorno successivo al rilascio della suddetta ricevuta e tramite modello F24 da presentare sempre in via telematica.

Non ti è chiaro qualcosa?
Inserisce la tua richiesta nei commenti

CONDIVIDI

RISPONDI

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome