Bonus brevetti dal 24 settembre è possibile presentare le domande

da | 20 Set 2022 | Articoli SEO | 0 commenti

Il Piano Nazionale Imprese e Resilienza ha previsto 8,5 milioni di euro per i progetti Proof of Concept. La data di inizio della presentazione delle domanda è fissata per il 24 settembre 2022

Bonus Brevetti 2022 dal 24 settembre 2022 lo start

In seguito alla pubblicazione in gazzetta ufficiale del 14 settembre è attuativo il bando Brevetti che incentiva attraverso un finanziamento a fondo perduto i processi di innovazione industriale e e trasferimento tecnologico.

In questo particolare momento di crisi economica un contributo a fondo perduto come quello del bonus brevetti è linfa vitale per le aziende.

La valutazione delle domande di accesso al bando è curata da Invitalia. La presentazione delle domande pena la decadenza può essere fatta dal 24 settembre al 31 ottobre 2022 allegando il progetto che rientra tra le linee di intervento del bando Brevetti gestito da Invitalia.

La versione completa del bando gestito da Invitalia è stata pubblicata sul sito ufficiale del Ministero dello sviluppo economico. I contributi a fondo perduto messi a disposizione per la digitalizzazione, l’innovazione e la competitività cultura e turismo sono pari a 8,5 milioni di euro.

Bonus brevetti 2022 i requisiti per partecipare al bando

I requisiti necessari ed imprescindibili per l’accesso al bando sono indicati nell’articolo 4 del bando pubblicato sul sito del MISE ed i soggetti che giuridici che possono partecipare sono i seguenti:

  • Solo le istituzioni pubbliche possono essere prese in considerazione per l’ammissione
  • Gli istituti di ricerca pubblici ammissibili sono quelli supervisionati dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR).
  • Solo i soggetti di cui ai commi precedenti sono ammissibili al finanziamento se soddisfano i requisiti di un organismo di ricerca e rispettano il regolamento UE 651/2014.
  • La parte proponente deve essere titolare di almeno un brevetto o aver depositato una domanda di brevetto come indicato in precedenza.

Ogni programma di valorizzazione può essere composto da una o più domande. Le domande devono essere conformi al Regolamento finanziario n. 218/2010 e alle disposizioni dell’articolo 21 del Regolamento (UE) 2017/1241

Dai un voto a questo articolo:
[Totale: 0 Media: 0]

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.