Bando Sicilia che piace 2024: fondo perduto fino a 20 mila euro

da | 10 Mag 2024 | News | 0 commenti |

Il bando Sicilia che piace 2024 finanzia con contributi a fondo perduto fino a 20 mila euro le azioni di valorizzazione dei prodotti regionali siciliani. Un’agevolazione utilissima per molte realtà associative del territorio, che si innesta nel ventaglio di finanziamenti a fondo perduto messo a disposizione dalla Regione Sicilia. Andiamo ora a vedere chi sono i beneficiari, quando presentare la domanda e cosa è possibile finanziare con i fondi del bando Sicilia che piace 2024.

Bando Sicilia che piace 2024: chi può ottenere i fondi

Il bando Sicilia che piace 2024 non consente a tutti di presentare la domanda per l’ottenimento dei fondi. Possono beneficiare dell’agevolazione, infatti, solo le seguenti categorie:

  • I rappresentanti legali delle Associazioni di Categoria regionali riconosciute a livello nazionale;
  • I rappresentanti legali delle ONLUS iscritte al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore o all’elenco permanente dell’Agenzia delle Entrate. In entrambi i casi, però, queste devono avere sede operativa nel territorio regionale siciliano.

Quali sono i settori finanziati dal bando Sicilia che piace 2024?

Sono molti i settori interessati dal bando Sicilia che piace 2024:

  • artigianato;
  • economia del mare;
  • agroalimentare;
  • nautica;
  • moda;
  • oreficeria;
  • ICT (tecnologie dell’informazione e della comunicazione);
  • meccatronica;
  • domotica e edilizia green.

Non rientrano nell’agevolazione le iniziative che riguardano la pesca, la produzione agricola primaria e il turismo.

Bando Sicilia che piace 2024: cosa fare con i fondi

Promozione e valorizzazione dei prodotti del territorio regionale, deve essere questo l’obiettivo dei progetti che saranno finanziati con il bando Sicilia che piace 2024. Coloro che risulteranno essere in possesso dei requisiti di ammissibilità, infatti, verranno poi valutati in base alla qualità e alla realizzabilità dei progetti presentati.

Ciascun progetto può prevedere una moltitudine di azioni, purché esse siano coerenti con le finalità del bando Sicilia che piace 2024. Per esempio, con i fondi del contributo, sarà possibile:

  • Realizzare campagne di marketing e comunicazione;
  • Partecipare a fiere ed eventi promozionali;
  • Organizzare eventi volti a valorizzare i prodotti del territorio.

Insomma, per dirla in parole povere, l’agevolazione va a finanziare tutto ciò che possa rappresentare una vetrina per i prodotti siciliani sui mercati extraregionali.

Bando Sicilia che piace 2024: quanto si può ottenere

Il bando Sicilia che piace 2024, come abbiamo avuto modo di dire poche righe più su, eroga contributi a fondo perduto fino a 20 mila euro (a copertura di massimo l’80% del costo del progetto presentato dal beneficiario). La misura è alimentata da uno stanziamento di fondi complessivo pari a 300 mila euro.

Bando Sicilia che piace 2024: date e scadenze

Il bando Sicilia che piace 2024 è attivo nella finestra che va dal 3 maggio 2024 fino al 16 maggio 2024 (ore 24:00). Un’occasione da cogliere al volo, magari facendo ricorso all’aiuto di un esperto di finanza agevolata, che possa aumentare le chance di ottenere il contributo a fondo perduto. L’avviso con tutte le info sul bando Sicilia che piace 2024 sono disponibili su sito internet della Regione Sicilia.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Prenota una consulenzaClicca qui
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.