È attivo il bando internazionalizzazione per le PMI in Trentino Alto Adige. L’intervento finanziario ha l’obiettivo di sostenere le imprese che investono nell’export, con un contributo a fondo perduto fino al 50%.

Le agevolazioni all’economia della Provincia di Bolzano sono destinate allo sviluppo dei settori artigianato, industria, commercio e servizi.

Scopri di più sul bando per la promozione delle imprese all’estero.

Scheda bando Internazionalizzazione PMI Trentino Alto Adige

Entriamo nel dettaglio del bando attivato dalla Provincia di Bolzano a favore delle imprese che vogliono sviluppare la loro attività economica all’estero.

A chi si rivolge

La domanda di contributo può essere presentata dalle PMI operative nella provincia di Bolzano, regolarmente iscritte all’apposito registro della Camera di Commercio o che intendono costituirsi entro la concessione delle agevolazioni. I potenziali beneficiari sono le imprese che lavorano nell’artigianato, in ambito industriale, nel commercio o che svolgono attività di servizio.

 

 

Settori esclusi

  • Turismo
  • Commercio al dettaglio ambulante
  • Produzione primaria di prodotti agricoli
  • Pesca e acquacoltura
  • Trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli
  • Trasporto merci su strada per conto terzi

Interventi e spese ammissibili

Le iniziative agevolabili sono tutte quelle che comprendono la partecipazione a fiere fuori dalla provincia di Bolzano, comunque in Alto Adige, come Alpitec, Prowinter, Klimahouse, Interpoma, Agrialp, Agridirect, Hotel, Tipworld, Civilprotec e MOC.

Sono escluse le manifestazioni fieristiche e le esposizioni locali, mostre mercato e sagre paesane finalizzate prevalentemente all’attività di vendita diretta di prodotti e servizi.

Spese finanziabili

  • Affitto dell’area
  • Noleggio dello stand
  • Installazione dello stand
  • Quote di iscrizione e partecipazione

Sono ammessi al contributo anche le attività di analisi di mercato, con consulenze per l’acquisizione di informazioni per conoscere e sviluppare l’impresa sui mercati esterni e interni all’UE. Inoltre, sono finanziabili i costi relativi a progetti di penetrazione del mercato e per l’adeguamento dei prodotti ai mercati di destinazione.

Contributo a fondo perduto per lo sviluppo delle imprese all’estero

Entriamo nel dettaglio del bando per sapere in cosa si concretizza l’aiuto per le imprese che investono nell’internazionalizzazione della propria attività economica.

Misure delle agevolazioni

L’aiuto per le PMI altoatesine consiste in un contributo a fondo perduto fino al 50% della spesa ammissibile, concesso nei seguenti limiti di investimento:

  • fino a € 20.000 per analisi di mercato;
  • max € 40.000 per progetti di penetrazione del mercato e iniziative di prodotto (incarico massimo 12 mesi);
  • fino al 50% in regime di esenzione per le prime due partecipazioni alla stessa fiera o esposizione e fino al 25% per le successive;
  • max 50% per polizze di assicurazione.

Termini e modalità di presentazione della richiesta

La domanda di contributo è da inviare entro il 30 settembre 2019 e comunque prima dell’avvio del progetto. Per candidarsi occorre compilare il modulo (scaricabile) e inviarlo in formato pdf, via PEC, alla casella di posta elettronica certificata dell’ufficio provinciale competente per la propria attività.

La richiesta di contributo sarà ammessa se completa di marca da bollo da 16 euro e della documentazione richiesta, ovvero dei preventivi di spesa o della distinta dettagliata dei costi previsti finanziabili.

 

 

Dai un voto a questo articolo:
[Totale: 0 Media: 0]

Pin It on Pinterest

Share This