Il bando Cultura Sicilia 2018 seleziona e finanzia progetti destinati alle aree di attrazione. L’obiettivo dell’intervento finanziario è quello di migliorare la fruizione del patrimonio culturale attraverso la creazione di servizi innovativi e l’utilizzo di tecnologie avanzate.

Il contenuto del bando è molto simile al finanziamento Invitalia Cultura Crea

Entra nel dettaglio per saperne di più sul funzionamento del bando.

La scheda del bando cultura Sicilia 2018

Il finanziamento a fondo perduto stanziato nel PO FESR 2014-2020 Misura 6.7.2 favorisce gli interventi di tutela del patrimonio culturale e mira ad aumentare il numero di visite ai siti culturali, naturali e ai luoghi di attrazione. La dotazione finanziaria è pari a € 1.405.990,43.

A chi si rivolge

I potenziali destinatari delle agevolazioni sono tutti soggetti convenzionati con la Regione Sicilia, quali Stato, Enti ecclesiastici, Enti locali e Fondazioni.

I progetti finanziabili

Gli investimenti ammessi riguardano la realizzazione di servizi e prodotti divulgativi, progettati per migliorare la fruizione del patrimonio. Inoltre, sono finanziabili anche le attività di promozione dei servizi ricreativi e d’intrattenimento culturale e tutti i progetti di creazione o integrazione degli archivi digitali.

Le spese ammissibili

Ecco un elenco di alcune delle spese rimborsabili:

  • la realizzazione di allestimenti museali ed espositivi e di percorsi di visita;
  • interventi per migliorare l’accessibilità e la sicurezza dei beni;
  • spese per direzione lavori e collaudo connessi;
  • opere edili, murarie ed impiantistiche;
  • consulenze e servizi di supporto all’innovazione;
  • strumenti, attrezzature e software funzionali all’attività;
  • servizi per la digitalizzazione del patrimonio culturale;
  • promozione dei beni e del patrimonio incluso nella strategia.

Il costo dell’intervento dovrà essere documentato con fatture quietanziate o altri documenti contabili che ne attestino la validità. Se t’interessa l’elenco completo delle tipologie di spese ammissibili, consulta il testo integrale del bando.

Gli incentivi Cultura nel dettaglio

Il bando prevede il riconoscimento di un contributo a fondo perduto del 100% delle spese ammissibili, per un importo massimo di € 100.000,00.

La procedura di valutazione prevede l’assegnazione di un punteggio accumulato in base alla valutazione del progetto, circa la sua efficacia, la qualità e l’innovazione. A seguire sarà resa pubblica la graduatoria che determinerà l’erogazione del contributo.

Tempi e modalità di partecipazione al bando

Il termine di presentazione della domanda è il 13 febbraio 2018.

Per accedere alle agevolazioni occorre compilare il modulo di richiesta e inoltrarlo mediante il portale della Regione Sicilia. La procedura prevede la registrazione e l’accreditamento per la partecipazione ai bandi. I soggetti proponenti dovranno disporre della posta elettronica certificata, PEC e della firma digitale.

La documentazione

Tra i documenti da allegare all’istanza di finanziamento sono richiesti:

  1. relazione tecnico economica dell’operazione;
  2. copia del progetto d’intervento approvato dall’ente richiedente;
  3. cronoprogramma del progetto per il quale si vuole accedere al contributo.

L’elenco completo della documentazione richiesta è disponibile all’interno del bando.

Se hai domande o dubbi, scrivi la tua richiesta nei commenti.