Bandi Regione Piemonte: contributi a fondo perduto per ricerca e sviluppo

0
211

I bandi della Regione Piemonte per ricerca e sviluppo garantiscono contributi a fondo perduto per un totale di 2 milioni di euro. Lo scopo: sviluppare la partnership tra le aziende della rete Manunet III.

Scopri i bandi a cui può partecipare compila il nostro breve questionario cliccando qui

Finanziamenti in Regione Piemonte: chi può partecipare

Le aziende interessate ad ottenere i fondi regionali, possono avanzare richiesta di contributi a fondo perduto in Regione Piemonte le micro, piccole e medie imprese costituite da almeno un gruppo di due soggetti fisici; con sede legale in Piemonte; con uno dei due soggetti del gruppo attivo sul territorio piemontese o in un Paese della rete Manunet (Germania, Israele, Lussemburgo, Olanda, Norvegia, Romania, Russia, Spagna, Turchia); gli organismi di ricerca.

Potresti essere interessato a: Imprese a tasso zero / Bando Inail

Va presentato un progetto coerente con le aree di ricerca del bando da parte di aziende registrate, munite di codice ATECO 2007 e in regola con i contributi previdenziali. Vanno poi sottoscritte convenzioni all’interno della rete Manunet III.

Regione Piemonte: le risorse dei bandi

Il bando Manunet della Regione Piemonte erogherà 2 milioni di euro. Le imprese dovranno realizzare iniziative  per almeno il 20 per cento dei costi per la ricerca, pari o maggiore di 200mila euro. L’azienda piemontese, rispeto alla sua partner estera, non può comunque affrontare più del 70 per cento delle spese totali. Ciascun progetto non potrà ricevere somme superiori a 300mila euro.
Le spese ammissibili copriranno i costi del personale; l’acquisto o la modifica di macchinari; i costi per ricerca e consulenza, viaggi all’estero, materiali, forniture, brevetti e licenze.

Le aree di ricerca dei bandi della Regione Piemonte per ricerca e sviluppo sono ingegneria aerospaziale, manifattura locale (agroalimentare e tessile), automotive,  bioingegneria e energie verdi, ingegneria meccanica e scienze molecolari (biotecnologie, medicina, chimiche e tecnologie farmaceutiche).

Le aree di ricerca e sviluppo dovranno essere ingegneria, innovazione e comunicazione per la promozione del patrimonio manifatturiero; realizzazione di impianti e sistemi di riciclo e risparmio energetico, ricerca di nuove fonti di energia e nuovi cicli produttivi a basso impatto ambientale; nuove tecnologie meccaniche per il settore manifatturiero o nuove macchine specializzate; ricerca chimico-biologica; innovazioni imprenditoriali.

Finanziamenti a fondo perduto in Regione Piemonte: le domande

I progetti andranno inoltrati al coordinatore del bando in lingua inglese. La domanda parte il 17 marzo 2017 grazie all’applicativo Manunet. L’impresa che supera la prima fase inoltrerà la full proposal, domanda finale di richiesta di finanziamento, sempre con l’applicativo Manunet entro il 12 luglio 2017.

RISPONDI

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome