33 Milioni per il triennio 2017/2019 alle MPMI toscane

La regione Toscana attraverso il bando 3.1.1 compreso nell'ambito dei Programmi Operativi Regionali del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2014-2020 mette a disposizione delle piccole e medie imprese circa 23 milioni di euro

0
141

La giunta regionale toscana, in base alla linea d’azione 3.1.1 dei Programmi Operativi Regionali del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2014-2020 (POR FESR 2014-2020) ha deciso di stanziare una somma complessiva di circa 33 milioni di euro, erogati sotto forma di fondo rotativo e microcredito.

Promuovere gli investimenti delle MPMI

Questo provvedimento arriva in un momento storico in cui sono proprio le realtà di dimensioni più ridotte ad accusare maggiormente la crisi del sistema creditizio. Ecco perché si è deciso per un provvedimento così mirato.

Leggi anche: Start up Innovative / Legge Sabatini

A chi interessa il provvedimento

La dotazione interessa il triennio 2017/2019 ed è indirizzata alle micro, piccole e medie imprese che operano nei settori dell’artigianato, dell’industria, del turismo, commerciale, culturale e terziario.

La giunta regionale toscana ha approvato la concessione dei suddetti aiuti sotto forma di prestiti a tasso zero e di microcredito, provvedimenti destinati alle MPMI e ai liberi professionisti, suddivisi nella seguente maniera: 22,8 milioni di euro destinati al fondo rotativo e altri 10 destinati al microcredito.

Cosa finanzia questo bando

Come abbiamo già accennato, l’obiettivo principale di questo provvedimento è sicuramente quello di sostegno e di supporto nei confronti degli investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili di accompagnamento dell’impresa.

Questo nell’ottica dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione delle imprese che siano state costituite almeno due anni prima della domanda di agevolazione. Altra classe alla quale è indirizzato sono i liberi professionisti.

I numeri

Nel caso di erogazione tramite fondo rotativo per poter aver accesso alla dotazione, il costo totale del progetto va dai 40 mila euro fino a 200 mila euro. Nel caso del microcredito, invece, il minimo è di 10 mila euro mentre il massimo è di 40 mila euro.

Dettagli utili

In entrambi i casi sono escluse le garanzie personali e patrimoniali e la durata del finanziamento agevolato è attestata a 7 anni con preammortamento di 18 mesi. Il rimborso viene erogato con cadenza trimestrale o semestrale, posticipate costanti.

Come effettuare la domanda

Per ottenere la modulistica e per avviare l’iter necessario all’accesso ai fondi messi a disposizione dalla giunta regionale toscana è necessario visitare il sito di Toscana Muove (basta cliccare qui) che si occupa della gestione delle fasi relative valutazione, domanda e istruttoria.

Chi intendere avviare le pratiche per accedere al fondo messo a disposizione dovrà tenere in considerazione che il termine ultimo per partecipare al bando è stato fissato al 15 Giugno 2017.

RISPONDI

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome